menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preoccupano i contagi e l'incidenza delle varianti, Lanzarin: «Non è situazione d'allerta»

L'assessore alla Sanità ha sostituito nel consueto punto stampa il governatore Zaia, impegnato in videoconferenza con Governo, Iss e Cts

Le preoccupazione è alta, non potrebbe essere altrimenti, per la ripresa del virus specie nelle varianti inglese, che è arrivata ad una circolazione superiore al 50% sul totale in territorio italiano, e brasiliana, che si sta diffondendo a partire dal centro Italia con una percentuale che oscilla invece tra il 25 e il 30%. È spettato all'assessore alla Sanità Manuela Lanzarin interfacciarsi quest'oggi con la stampa dalla sede della protezione civile di Marghera, per il contemporaneo incontro in videoconferenza del governatore Luca Zaia con Governo, Silvio Brusaferro, presidente dell'Iss, e Agostino Miozzo, coordinatore del Cts.

Quella di oggi è infatti una giornata cruciale, che dovrebbe vedere la firma del premier Mario Draghi sul primo Dpcm del nuovo esecutivo di Governo. La questione più spinosa, quella ancora da risolvere, è legata al mantenimento delle scuole in presenza o al ricorso esclusivo alla didattica a distanza. Tra le diverse correnti di pensiero all'interno del Governo e tra i vari governatori, ieri Zaia aveva posto l'accento su come la riapertura delle scuole sia stato un veicolo per la ripresa della diffusione del virus, non fosse altro per la compresenza di 20/25 persone all'interno di una stessa aula per diverse ore. «I ragazzi hanno carica virale alta, - aveva ricordato ieri Zaia - sono asintomatici e c'è il rischio concreto che l'infezione si sposti da una famiglia all'altra, con lo snodo delle scuole. Lo vediamo anche dal contact tracing».

Lanzarin, ad ogni modo, ha sottolineato come i numeri non siano ancora tali da porre il territorio in una situazione di allerta, ma è evidente come la crescita graduale negli ultimi giorni ci sia stata, anche sull'incidenza di nuovi positivi sui tamponi effettuati (per quanto anche qui i valori non destino particolare preoccupazione, almeno per il momento).

Articolo in aggiornamento

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento