menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziana truffata con contratto fasullo rischia di restare senza luce: arrivano i servizi sociali

L'episodio a Mestre. Denuncia di Luigi Corò, presidente del comitato Marco Polo: "Assurdo che la firma di una persona dichiarata non autonoma abbia valore in un contratto"

Una truffa come ne accadono troppo spesso, che in questo caso ha gettato nella disperazione (pur se per poche ore) un'anziana signora residente nel comune di Venezia: è l'episodio riportato da Luigi Corò, presidente del comitato Marco Polo a difesa del cittadino, che vede come protagonista una donna di 76 anni assistita dai servizi sociali del Comune e da un amministratore di sostegno.

Nei giorni scorsi la signora, che vive da sola, si sarebbe ritrovata improvvisamente alle prese con una riduzione della fornitura di energia elettrica e l'annuncio del distacco definitivo per morosità. Ai vicini ha spiegato che era stata lei stessa, qualche tempo addietro, a cambiare l'ente fornitore; ma non sapeva quale fosse. Ha inoltre dichiarato di non avere mai ricevuto contratto né bollette. Del fatto sono stati avvertiti i servizi sociali, nonché la sala operativa della polizia municipale. Fortunatamente gli operatori si sono subito attivati, risolvendo il problema già il giorno successivo.

"Quello che lascia sgomento - commenta Corò - È constatare che un soggetto 'incapace' di auto amministrarsi, al punto da necessitare di un tutore, quindi con l’impossibilità di eseguire autonomamente operazioni di pagamento o transazioni, possa con la sua firma decidere su contratti di fornitura". "Chiedo quindi - conclude - l’emanazione di provvedimenti che obblighino la verificare sulla capacità di firma dei soggetti che sottoscrivano contratti, soprattutto se legati alla fornitura di servizi energetici, così da prevenire rischi per coloro che, se pur contraenti, non ne avrebbero la capacità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento