rotate-mobile
Cronaca

Bastoni per selfie, dardi e palle deformanti: Municipale in trincea contro 60 abusivi

Fine settimana all'insegna della lotta all'abusivismo commerciale in laguna. Bloccati e controllati venditori in stazione e a Piazzale Roma. La sera servizio in borghese

Fine settimana all'insegna del contrasto contro l'abusivismo commerciale. Nelle giornate di sabato e domenica il Servizio sicurezza urbana della polizia municipale di Venezia ha effettuato una serie di servizi straordinari, con posti di blocco e controllo dei venditori itineranti sia in piazzale Roma che alla stazione Santa Lucia di Venezia. I controlli ai punti d'ingresso della città sono proseguiti senza sosta nel corso delle due mattinate e nel pomeriggio, mentre nelle ore serali sono entrate in azione le pattuglie in abiti civili.

Sessante abusivi fermati

Sessanta sono stati in totale i venditori abusivi intercettati, 50 i verbali di rinvenimento di merce abbandonata a terra durante la fuga e 10 i verbali amministrativi, da 2582 euro ciascuno, per vendita abusiva. I verbali sono stati elevati a carico di 6 cittadini del Bangladesh, 2 cittadini afghani e 2 senegalesi. Due venditori sono inoltre stati deferiti all'autorità giudiziaria per la violazione delle norme sull'immigrazione. Complessivamente sono stati sequestrati/rinvenuti oltre 400 articoli di vario tipo, tra cui aste per selfie, dardi, palle deformanti e rose.

Repressione massiccia dell'abusivismo

Nel mese di ottobre il Servizio sicurezza urbana del Corpo ha posto sotto sequestro o rinvenuto, a seguito di abbandono, 9900 articoli, quasi raddoppiando i sequestri rispetto allo stesso mese del 2016. Più che raddoppiato anche il numero dei venditori fatti oggetto di sequestro o rinvenimento, che sono passati dai 373 dell’ottobre 2016 ai 753 di quest’anno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastoni per selfie, dardi e palle deformanti: Municipale in trincea contro 60 abusivi

VeneziaToday è in caricamento