Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Controlli sui biglietti di bus e vaporetti: Actv punta sui privati

L'azienda ha appena istituito un bando, il servizio sarà affidato dal 1.giugno al 31 dicembre, gli accertatori affiancheranno i dipendenti

Actv torna ad affidarsi ai privati per i controlli sui bus e sui vaporetti: la nuova gara per la concessione dell’attività è stata bandita nei giorni scorsi dall’azienda di trasporti, gli accertatori affiancheranno così i dipendenti. Come riporta Il Gazzettino, il termine per la candidatura è fissato per il 7 aprile e l’appalto a termine sarà affidato almeno fino alla fine del 2014.

Lo scorso anno il servizio ha dato risultati molto positivi: secondo i dati forniti sempre da Actv, in 57 giorni i verificatori dell’azienda Holacheck hanno effettuato 145mila controlli e inflitto 12.500 sanzioni. Il piano industriale di Actv prevede che in futuro questo ruolo venga svolto da oltre un centinaio di dipendenti, ma la riorganizzazione del personale è ancora in corso e dunque intanto l’azienda di trasporti correrà ai ripari affidandosi all’esterno.

L’incarico scatterà dunque il 1. giugno e si concluderà a fine anno, con la possibilità di una proroga che non potrà in ogni caso superare gli otto mesi. Chi si aggiudicherà la gara dovrà garantire un numero minimo di 406mila controlli, il servizio sarà dunque nettamente rafforzato sia nel trasporto su terra che per quello acqueo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sui biglietti di bus e vaporetti: Actv punta sui privati

VeneziaToday è in caricamento