menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione anti-spaccio in parchi e strade, terraferma al setaccio

Controlli interforze disposti dal questore, agenti e cani antidroga tra Mestre e Marghera martedì pomeriggio: denunce, identificazioni ed espulsioni

Offensiva contro gli spacciatori, martedì le pattuglie delle forze dell'ordine sono state "sguinzagliate" tra Mestre e Marghera per contrastare il fenomeno dello spaccio. I controlli hanno interessato la terraferma veneziana con particolare attenzione a locali, strade e parchi. I "pattuglioni" erano formati da polizia, carabinieri, finanzieri e squadre cinofile, oltre alla polizia locale di Mestre: una task-force che ha convolto 80 operatori.

Hanno battuto palmo a palmo le zone di via Piave, via Cappuccina, Corso del Popolo, via Aleardi, via Tasso, via Carducci e dei parchi Bainsizza, Albanese, via Mestrina, Costa e Madonna Pellegrina. E i risultati non sono mancati: 131 persone sono state sottoposte a controllo, di queste 101 di nazionalità straniera. Cinque i denunciati, tra cui 2 per spaccio di sostanze stupefacenti (un 31enne ed un 32enne tunisini, entrambi anche espulsi); 2 stranieri inottemperanti al provvedimento di foglio di via obbligatorio e l’ultimo per violazione delle leggi sull’immigrazione. In totale sono stati 4 gli extracomunitari sorpresi in stato di clandestinità, per i quali è stata disposta l’espulsione dal territorio nazionale.

Sul fronte antidroga, oltre ai tunisini denunciati, due persone sono state segnalate al prefetto come assuntori di sostanze (un cittadino marocchino di 40 anni e un 19enne della Nuova Guinea): sono stati sorpresi con stupefacenti per uso personale rispettivamente nei parchi Albanese e Bainsizza. La droga rinvenuta e sequestrata in totale ammonta a 70,25 grammi, suddivisa tra hashish, marjuana, eroina e cocaina: un risultato ottenuto anche grazie al supporto delle unità cinofile specializzate nella ricerca di stupefacenti. Per quanto rigaurda i locali pubblici, sono stati controllati 5 esercizi (due sale giochi, un internet point, un money transfer ed un bar), senza rilevare irregolarità. Infine numerosi veicoli sottoposti a controllo e due contravvenzioni elevate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento