Blitz al campo sinti "anti abusivismo". Simionato: "Regole vanno rispettate"

Stamattina agenti della polizia municipale e dei carabinieri sono entrati nel villaggio di via del Granoturco a Favaro Veneto. Il vicesindaco: "Questa deve essere un'esperienza transitoria"

Una foto al'interno del campo sinti di Favaro Veneto

Blitz congiunto di carabinieri e polizia municipale stamattina nel campo sinti di via del Granoturco a Favaro Veneto. Lì i militari dell'Arma, durante controlli precedenti, avevano scoperto alcune opere abusive all'interno del villaggio. I residenti, infatti, andando contro le norme, avevano ampliato le proprie casette o avevano realizzato altre strutture, come gazebi o rampe. Tutte opere che avrebbero duvuto essere distrutte, ma che fino a stamattina continuavano a essere presenti.

Inevitabile l'operazione delle forze dell'ordine, con l'obiettivo di riportare la situazione alla normalità. Tutto ciò che è stato costruito illecitamente è stato abbattuto.


Poche ore più tardi è intervenuto il vicesindaco e assessore alle Politiche sociali Sandro Simionato: “L'intervento odierno ha consentito l'abbattimento di alcune modeste opere abusive che sono sorte in questi anni presso l'insediamento di Favaro. Coerentemente con quanto abbiamo sempre affermato, il rispetto delle regole è la condizione che sta alla base dell'esperienza che abbiamo avviato alcuni anni fa con la chiusura del vecchio campo e l'apertura del nuovo villaggio".

"Nulla di nuovo, quindi - ha sottolineato il vicesindaco - se non per il fatto che oggi si sono determinate tutte le condizioni necessarie a procedere con gli abbattimenti delle opere abusive. Quella del villaggio di via del Granoturco rimane per noi un'esperienza transitoria, che dovrà portare nei prossimi anni alla scelta maturata con piena consapevolezza da parte delle famiglie sinte di vivere in un alloggio tradizionale".

Nel frattempo, per consentire condizioni di vita dignitose, gli uffici competenti valuteranno l'opportunità di dotare alcuni spazi esterni alle abitazioni, per esempio, di un minimo di pavimentazione in ghiaino lavato per consentire un più agevole accesso ai moduli abitativi: "Sempre assolutamente nel rispetto dei regolamenti e delle procedure amministrative", ha concluso Simionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento