menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri in prima linea contro abuso di alcol e droghe, al setaccio la movida veneziana

Sono circa 50 i militari "sguinzagliati" dai carabinieri di Venezia nelle zone "calde" della laguna. Osservati speciali Campo Santa Margherita e Campo dell'Erbaria a Rialto

Una fitta rete di controlli nelle zona "calda" della movida veneziana, per prevenire e reprime l'abuso di alcol e droghe, specie tra i più giovani. Sono circa 50 gli uomini dispiegati sul territorio dal comando dei carabinieri di Venezia, soprattutto nell'area di Campo Santa Margherita e Campo dell'Erbaria a Rialto, laddove è più concentrata la presenza di locali notturni.

Nel corso del servizio straordinario, i militari hanno denunciato S.S., 47enne originario di Udine senza fissa dimora, per inosservanza del foglio di via obbligatorio: l'uomo, in barba al provvedimento, si aggirava tranquillamente per le calli della città lagunare. Anche un cittadino indiano di 37 anni è finito nella rete dei carabinieri, denunciato per soggiorno illegale all'interno dei confini dello stato. Quattro sono state, invece, le segnalazioni di giovani assuntori di sostanze stupefacenti alla Prefettura di Venezia. A seguito di perquisizione personale, un gruppo di ragazzi, tra i quali due minorenni, è stato trovato in possesso di 5 grammi di marijuana, successivamente posta sotto sequestro.

Ai controlli ha preso parte anche il nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro, che ha setacciato tre locali in Campo Santa Margherita, denunciando all'autorità giudiziaria 6 persone: F.P. veneziano di 64 anni, G.L. caorlese di 60 anni, B.M. bolognese di 31 anni, B.N. e Z.A., veneziani di 31 anni e F.A., trevigiano di 44, in quanto ritenuti responsabili di non aver adempiuto alle fondamentali norme per quanto riguarda la sicurezza sui luoghi di lavoro. Le accuse sono di omessa revisione degli estintori, omesse formazione dei dipendenti sulla sicurezza sul lavoro e predisposizione documento valutazione rischi. Per un'ammenda totale di 6300 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento