Controlli antidroga dei carabinieri nel Portogruarese: giovane finisce nei guai

Un 20enne a San Stino segnalato alla prefettura al pari di un 40enne trovato in possesso di hashish ad Annone. Un automobilista denunciato perché al volante sotto l'effetto di droga

Nel mirino dei controlli dei carabinieri sono finiti soprattutto i classici luoghi di aggregazione giovanile, come locali o parchi. I risultati degli accertamenti nei giorni scorsi, specie nel comprensorio del Portogruarese, non si sono fatti attendere. Il "clou" lunedì si è verificato a San Stino di Livenza, dove i militari della stazione locale hanno identificato numerosi ragazzi. Uno di loro, un 20enne residente nel Portogruarese, è stato sorpreso in possesso di ben 15 grammi di marijuana, oltre a 5 grammi di hashish. Per il giovane è scattata inevitabilmente una segnalazione alla Prefettura in quanto assuntore di sostanze stupefacenti.

Stesso "destino" anche ad Annone Veneto, dove i carabinieri hanno individuato un 40enne residente a Pramaggiore che, al momento del controllo, è stato trovato anch'egli in possesso di hashish. Nello scorso fine settimana, infine, un automobilista è stato denunciato perché sorpreso al volante sotto l'effetto di droga. Altri 3, invece, sono stati segnalati alla magistratura pere guida in stato d'ebbrezza. I 4 denunciati sono tutti residenti nel Portogruarese.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento