menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carnevale a Venezia, 9 lavoratori in nero alle feste di lusso in maschera

Nel periodo dei festeggiamenti controlli a tappeto della guardia di finanza all'interno dei palazzi veneziani: individuati anche tre tassisti abusivi

Operazioni anti-abusivismo: la guardia di finanza veneziana ha raddoppiato gli sforzi nel periodo di Carnevale, oltre che nei sequestri di prodotti non sicuri, anche nella repressione di illeciti fiscali e di violazioni sul lavoro. Decine i controlli durante feste ed eventi in maschera "esclusivi", all'interno dei palazzi storici della laguna, con verifiche su permessi, pagamenti, dipendenti. Le fiamme gialle hanno individuato complessivamente nove casi di lavoratori impiegati irregolarmente. Cinquanta gli operatori identificati, tra ditte individuali, società ed associazioni. I dati raccolti sono tuttora al vaglio dei finanzieri, che stanno verificando eventuali ulteriori illeciti.

I controlli hanno interessato anche le attività marittime. La stazione navale ha scoperto tre motoscafi che effettuavano irregolarmente il trasporto di passeggeri: due erano imbarcazioni da diporto utilizzate in modo improprio, una operante in zona Santa Lucia e l’altra tra il Tronchetto e piazza San Marco; il terzo era un taxi con licenza rilasciata dal Comune di Chioggia, sorpreso ad operare tra Murano e Venezia. I conducenti sono stati multati e i tre motoscafi sequestrati, soggetti alla possibilità di confisca. Ignari i passeggeri, che pensavano di essere a bordo di taxi regolari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Furgone e cabina dell'Enel in fiamme a Marcon

  • Cronaca

    Avm/Actv, disdetti gli accordi integrativi aziendali di secondo livello

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento