rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Finanza al setaccio degli yacht della Coppa America: 11 segnalazioni

Secondo le Fiamme Gialle le imbarcazioni di lusso nel mirino non sarebbero "accompagnate" da una dichiarazione dei redditi all'altezza. Scoperti anche nove membri di equipaggi in nero

La tappa lagunare dell'America's Cup, conclusasi domenica 20 maggio, ha costituito un'occasione irripetibile per gli appassionati di vela e, anche, per le fiamme gialle. Mai, infatti, si è vista in Laguna una concentrazione di yacht, barche a vela e imbarcazioni di lusso del genere. Tutte una vicino all'altra. Per questo, con discrezione tengono a precisare gli agenti della finanza, sono state raccolte informazioni sulle posizioni contributive di 1.414 proprietari di barche, che ora saranno esaminate per portare alla luce eventuali irregolarità.

In tutto sono state controllate 135 imbarcazioni. I dati dei proprietari, o comunque utilizzatori, sono stati inseriti nei database delle Fiamme Gialle, per controllare la loro reale capacità contributiva. Tra questi undici persone arrivate a Venezia su barche di lusso sono già state segnalate in quanto il loro tenore di vita "dichiarato" non corrisponderebbe al valore del natante su cui si trovavano a bordo. Ulteriori approfondimenti, quindi, verranno espletati a breve.


Durante l'operazione sono stati scoperti anche nove membri di equipaggi "in nero". Positivi anche sei controlli in materia di accise per l'impiego di carburante agevolato, con pesanti multe elevate per irregolare tenuta dei registri di carico e scarico del combustibile. Ad allungare la lista delle contravvenzioni anche cinque sanzioni per somministrazione di alimenti irregolare e attività non dichiarata. Due natanti, infine, erano privi di assicurazione obbligatoria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanza al setaccio degli yacht della Coppa America: 11 segnalazioni

VeneziaToday è in caricamento