Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Jesolo in trincea anticontraffazione: quest'estate oltre 50mila sequestri

Durante tutto il periodo estivo sono stati organizzati dei controlli in borghese sia in spiaggia che negli orari serali. La polizia locale ha effettuato 46 fotosegnalamenti a carico di vu cumprà

Il Comando della polizia municipale di Jesolo, durante il periodo estivo, ha attuato una serie di iniziative finalizzate al contrasto del commercio abusivo, allo sfruttamento di manodopera clandestina, alla produzione illegale di merci, alla concorrenza sleale nei confronti dei commercianti regolari.

In particolare, durante tutto l’arco della stagione, sono stati predisposti dei servizi in borghese mirati al sequestro penale di materiale contraffatto e al sequestro amministrativo finalizzato alla confisca della mercanzia contenuta nei sacchi di plastica, borsoni o altri analoghi contenitori trasportati senza giustificato motivo, in applicazione della norma contenuta nel regolamento di polizia urbana, recentemente approvato dal Consiglio Comunale.

Tali controlli, oltre che sull’arenile, sono stati estesi anche nelle ore serali sulla zona a traffico limitato. Al 31 agosto 2012 questo il bilancio:
- 706 sono i verbali redatti con relativi sequestri amministrativi per commercio abusivo esercitato in assenza di autorizzazione amministrativa;
- 108 sono i sequestri penali con relativa comunicazione all’autorità giudiziaria per commercio e detenzione di articoli con griffe contraffatte;
- 46 sono i foto segnalamenti effettuati a carico di cittadini stranieri sprovvisti di documenti;
- 52.458 circa sono complessivamente gli oggetti sequestrati perché posti abusivamente in vendita (più del doppio rispetto all’anno scorso).

Inoltre nel corso del mese di luglio è stato stroncato il mercato parallelo di somministrazione di alimenti e bevande agli abusivi che operano sull'arenile di zona piazza Mazzini e Aurora allestito da alcune cittadine di nazionalità senegalesi, residenti nel veneziano. Queste, ogni giorno, rifornivano centinaia di abusivi che consumavano le vivande sulle aree demaniali date in concessione al Consorzio Aurora e nella stessa piazza.


“Questi sono i risultati di una stagione dove, grazie anche alla collaborazione con i Beach Steward, siamo riusciti a mettere un segno positivo nella lotta alla contraffazione e al commercio abusivo – commenta il sindaco Valerio Zoggia -. Auspico che anche nella prossima stagione estiva si possano ripetere tutte le forme di sinergia e collaborazione mirate al controllo lungo l’arenile, ma anche quelle legate all’ordine e alla sicurezza pubblica delle zone centrali del Lido”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesolo in trincea anticontraffazione: quest'estate oltre 50mila sequestri

VeneziaToday è in caricamento