Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Controlli a raffica della polizia locale in locali e bar: scattano multe e pure chiusure temporanee

Gli accertamenti nella notte tra giovedì e venerdì hanno riguardato attività di Marghera e Mestre. In un caso le carenze igienico-sanitario erano tali da disporre lo stop all'apertura

Controlli a tappeto in pizzerie da asporto e locali pubblici, e i risultati non tardano ad arrivare. Negli ultimi giorni gli agenti della polizia locale e gli ispettori dell'Ulss 3 "Serenissima" hanno messo nel mirino alcune attività tra Mestre e Marghera: nella notte tra giovedì e venerdì sono stati 4 i sopralluoghi. 

Una chiusura temporanea

Per alcuni commercianti l'esito non è stato del tutto indolore: in una pizzeria d'asporto di via Stefani, a Marghera, è stata per esempio riscontrata quella che il Comune di Venezia definisce "una grave carenza igienico-sanitaria" (senza fornire dettagli sulla problematica effettiva). "Inoltre sono state accertate la mancata esposizione al pubblico degli orari di apertura e chiusura dell'esercizio (sanzione da 1.032 euro) e la vendita di prodotti del settore alimentare non di produzione propria (bibite confezionate), senza aver presentato la prescritta scia al Comune (sanzione di 5mila euro)", sottolinea Ca' Farsetti. Per un'altra attività vicina, sempre di pizzeria d'asporto, si sarebbe reso necessario addirittura chiudere il locale per "gravi carenze igienico-sanitarie": "La riapertura al ripristino delle condizioni idonee allo svolgimento regolare dell'attività", continua Ca' Farsetti. Entrambi gli esercizi sono gestiti da cittadini di nazionalità bengalese. 

Controlli anche a Mestre

I controlli hanno riguardato anche Mestre: in via Piave in un locale non erano esposti i prezzi delle consumazioni in modo chiaro e visibile anche dall'esterno, ma il problema principale era l'occupazione di suolo pubblico senza i dovuti permessi. Sul marciapiede erano stati posizionati tavolo e sedie (in questo caso la sanzione sarà determinata dal Servizio tributi). Carenze igienico-sanitarie, invece, sono state accertate anche in un locale a conduzione cinese di via Gagliardi. Problemi anche per la mancata esposizione di un cartello indicante il divieto di fumare. 

Carenze in zona via Verdi

La scorsa settimana erano invece finiti nel mirino un pubblico esercizio di via Verdi a Mestre (gestito da italiani) dove sono state rilevate carenze igienico-sanitarie al pari dei vicini ristorante indiano e  pizzeria d'asporto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a raffica della polizia locale in locali e bar: scattano multe e pure chiusure temporanee

VeneziaToday è in caricamento