menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz dei Nas nei ristoranti di San Donà, quintali di carne sequestrati

Quest'estate era toccato ai locali della movida jesolana, ora nuovi controlli in un'altra zona. Occhi puntati su conservazione ed etichettature

Raffica di serrati controlli nei locali di San Donà, quintali di carne sequestrati e un tam-tam rapidissimo tra i vari ristoratori della zona. Nei giorni scorsi i carabinieri del nucleo antisofisticazioni di Treviso hanno effettuato una lunga serie di accertamenti, in un locale sono stati sequestrati addirittura 300 chili di carne surgelata non conservata come prescritto e senza l’adeguata etichettatura. Come riporta La Nuova Venezia, sembra pure che questa attività non avesse le licenze necessarie per cucinare la carne.

Va sottolineato, in ogni caso, che la maggior parte dei locali controllati ha dimostrato di essere completamente in regola sotto ogni punto di vista. Controlli a spron battuto da parte dei Nas erano già avvenuti in piena stagione estiva sui locali della movida jesolana, in più di un caso i carabinieri avevano deciso per il sequestro dei magazzini dove erano contenuti alimenti e bevande pronte ad essere messe in vendita.

Ora è stata la volta del Sandonatese, dove nell’ultimo periodo sono comparsi molti nuovi gestori. Gli uomini del Nas hanno operato in stretto contatto con l’Ulss 10 del Veneto Orientale, è molto probabile che i controlli proseguono sempre nel litorale soprattutto in vista del periodo natalizio. I ristoratori sono allertati.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento