Controlli di Natale nelle stazioni e a bordo dei treni: due arresti e 34 denunce

Il bilancio dei servizi della polfer: due cittadini stranieri sono finiti in manette

Due arresti, 34 denunce, quattro provvedimenti di pubblica sicurezza. E' il bilancio dei controlli che la polizia ferroviaria ha effettuato nelle stazioni venete durante il periodo natalizio. L’attenzione è stata rivolta soprattutto al fenomeno dei furti, della vendita di droga ma anche a quello dell’immigrazione clandestina. In totale, tra il 18 dicembre e il 6 gennaio negli scali ferroviari di tutta la regione sono state controllate 2.557 persone. Tra queste, sei stranieri sono risultati irregolari. 

I 519 servizi di controllo si aggiungono alle scorte di 44 convogli e ad altrettanti pattugliamenti lungo le linee ferrate. A Mestre, nello specifico, la polfer ha arrestato due stranieri: uno già espulso, che aveva fatto ritorno in italia, l'altro destinatario di un ordine di carcerazione emesso perchè deve scontare la pena di tre mesi di reclusione per detenzione e spaccio di droga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento