Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Controlli a tappeto nei treni e nelle stazioni: arresti e denunce

Potenziati i servizi di controllo: un arresto e una denuncia anche nel Veneziano

Due persone arrestate, 12 denunciate e 1.864 controllate: è questo il bilancio dell’attività della polfer del Veneto, nella settimana appena trascorsa, in ambito regionale, in particolare nelle stazioni di Venezia Santa Lucia e Padova.

A Venezia un 51enne è stato arrestato perché destinatario di un provvedimento restrittivo, emesso dal Tribunale di Lanciano (CH), dovendo scontare la pena di un anno, 10 mesi e 19 giorni per incendio, furto, ricettazione e attività di gestione di rifiuti non autorizzata. L’uomo, che si aggirava per lo scalo, è stato fermato per un controllo da una pattuglia. Lo scorso 27 luglio si è svolta anche l’operazione “Stazioni Sicure”: una giornata di controlli straordinari, promossa su scala nazionale, durante la quale i servizi sono stati potenziati. In totale, sono state 435 le persone controllate, 64 gli agenti impiegati e 13 gli scali ferroviari presenziati, dove le verifiche sono state estese anche su oltre una cinquantina di  bagagli. A Mestre una persona è stata denunciata per inottemperanza al provvedimento di  divieto di ritorno nel Comune e rifiuto a declinare le generalità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a tappeto nei treni e nelle stazioni: arresti e denunce

VeneziaToday è in caricamento