Settimana di controlli "extra" nel Veneziano: 3 arresti, 15 denunce

Servizi operativi su strada a Mestre, Marghera, al Lido, a Jesolo, Portogruaro, a Chioggia e a Venezia. 785 le persone identificate

Da lunedì scorso a venerdì notte, gli equipaggi della polizia hanno svolto servizi operativi su strada a Mestre, Marghera, al Lido, a Jesolo, Portogruaro, Chioggia e a Venezia. Sono stati impegnati nei diversi turni di servizio circa 180 operatori di tutte le articolazioni della questura, dei commissariati, della polfer, della polstrada e delle altre specialità.

RISULTATI. Nel corso dell'attività settimanale, sono state identificate 785 persone, di cui 331 stranieri. Tre, in totale, gli arresti (di cui 1 di nazionalità straniera); 15 le persone denunciate a piede libero (di cui 9 stranieri). 2 i cittadini extracomunitari espulsi, 1 accompagnato alla frontiera, 1 al al Cie. I posti di controllo effettuati sono stati 18, per un totale di 70 veicoli sottoposti a controllo. 3 i mezzi sequestrati, 2 quelli rubati e rinvenuti. A due automobilisti è stata ritirata la patente di guida. Infine, 12 le contravvenzioni al codice della strada rilevate. Le forze dell'ordine hanno inoltre effettuato accertamenti anche in 27 esercizi commerciali.

FURTI. In particolare, gli agenti del commissariato di Mestre hanno fermato due persone, responsabili di un furto su un'auto in sosta, e arrestato un individuo a Venezia, sorpreso nel tentativo di derubare la sede di una ditta di costruzioni. Altri due soggetti, dediti ai furti e alle truffe informatiche, sono stati individuati nel corso di un'operazione eseguita dalla polizia stradale.

IMMIGRAZIONE. In materia di Immigrazione, nel corso della settimana di controlli sono stati individuati diversi soggetti stranieri: tra questi, una prostituta di nazionalità cinese è stata condotta al Cie di Roma – Ponte Galeria per le procedure di identificazione e successiva espulsione; altri due soggetti sono stati rispettivamente muniti di decreto di espulsione (e contestuale ordine del questore di lasciare il territorio nazionale), mentre un tunisino è stato rimpatriato con accompagnamento diretto in patria a seguito dei controlli operati dai poliziotti a Jesolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento