menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Settimana di controlli straordinari nel Veneziano: 2 persone arrestate

Servizi operativi su strada a Mestre, Marghera, al Lido, a Jesolo, Portogruaro, a Chioggia e a Venezia. 984 le persone identificate

Da lunedì scorso a venerdì notte, gli equipaggi della polizia veneziana hanno svolto servizi operativi su strada a Mestre, Marghera, al Lido,a Jesolo, Portogruaro, Chioggia e Venezia. In servizio tutte le articolazioni della questura, dei commissariati, della polfer e delle altre specialità. Tra i risultati operativi di maggior rilievo, l’arresto, da parte della squadra Mobile, di un romeno ricercato in ambito internazionale per una rapina, finita in tragedia, con la morte della persona aggredita. I fatti risalgono al febbraio 2013, in Francia.

In totale sono state 984 le persone identificate, di cui 393 stranieri. Due gli arresti e 19 denunciati a piede libero (di cui 6 stranieri). 5 i cittadini extracomunitari espulsi, 2 accompagnati alla frontiera, 3 al Cie. I posti di blocco effettuati sono stati 33, per 242 veicoli sottoposti a controllo: 2 i mezzi sequestrati, 13 le contravvenzioni al codice della strada. Gli agenti hanno inoltre effettuato accertamenti in 30 esercizi commerciali.

Nel corso della settimana di controlli, sono stati individuati cinque soggetti stranieri, clandestini sul territorio nazionale: a Jesolo, un 22enne serbo con numerosi precedenti penali in materia di reati contro la persona, il patrimonio, e gli stupefacenti è stato munito di decreto di espulsione e accompagnato presso il Cie di Bari; a Marghera, un 38enne tunisino, pregiudicato per reati contro gli stupefacenti, è stato a sua volta munito di decreto di espulsione e accompagnato al Cie di Torino; un 36enne albanese, con precedenti penali in materia di traffico internazionale di sostanze stupefacenti, è stato rimpatriato coattivamente dopo la convalida del provvedimento da parte del giudice di pace di Venezia; un 31enne marocchino, pluripregiudicato per droga ed altri reati, è stato munito di decreto di espulsione e accompagnato al Cie di Bari; infine, un secondo cittadino albanese di 31 anni, anch’egli pluripregiudicato, è stato espulso dall’Italia e imbarcato su volo diretto con destinazione Tirana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Mestre

Avviata la riqualificazione di piazzale Cialdini con il nuovo ponte sull'Osellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento