menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta al commercio abusivo a Venezia e sul litorale: "Diecimila pezzi sequestrati in 3 mesi"

Lo dichiara la guardia di finanza, che ha sottolineato di aver messo in campo durante l'ultimo trimestre 400 pattuglie in borghese e in uniforme. Controlli in centro storico e sulle spiagge

Di tutto un po', come ogni anno. Torna l'estate e tornano i sequestri di merce irregolare nei confronti dei venditori abusivi, che operano sia sulle spiagge, sia a Venezia. Un filone che continua a mantenersi "vitale", nonostante controlli e indagini delle forze dell'ordine. Tant'è. Stando ai dati della guardia di finanza, cui si devono aggiungere anche quelli degli altri Corpi, grazie a controlli in borghese e in uniforme sono stati circa 10mila i pezzi irregolari requisiti nell'ultimo trimestre.

"Più di 400 pattuglie in campo"

L'elenco della tipologia di prodotti è lunga: si va dalle borse e pelletteria in genere agli occhiali, dai capi d'abbigliamento e gli orologi ai bastoncini per selfie. Non mancano nemmeno le "smart water balls", i dardi luminosi, gli ombrelli e quant'altro. "Sono più di 400 le pattuglie messe in campo nelle ultime 12 settimane - sottolineano le fiamme gialle in una nota - sono state impegnate in attività di pattugliamento e di controllo del territorio a Venezia, Lido, Bibione, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino-Treporti e Chioggia". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento