Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Ancora controlli a Sottomarina, nove ambulanti finiscono nei guai

In venti tra agenti di polizia, vigili, carabinieri, fiamme gialle e capitaneria hanno passato al setaccio la spiaggia a caccia di venditori abusivi

È iniziato nelle prime ore della mattina di mercoledì un articolato servizio di controllo del territorio – con particolare attenzione sul lungomare della località di Sottomarina – organizzato dalla questura di Venezia e dal commissariato di Chiogga. Una ventina gli operatori impiegati tra agenti della polizia di Stato, militari dell’Arma dei carabinieri e della guardia di finanza, agenti della capitaneria di porto e della polizia locale di Chioggia.

I CONTROLLI - Le verifiche e gli accertamenti su persone e attività sono proseguiti fino alle prime ore del pomeriggio, privilegiando soprattutto il contrasto al fenomeno del commercio ambulante (esercitato spesso anche abusivamente) e alla presenza di immigrati clandestini sul territorio nazionale. In totale, sono stati nove i soggetti sorpresi a vendere sulla spiaggia, quattro appartenenti all’area centro e nord africana e cinque del sud est asiatico (uno dei quali anche minorenne). Gli individui, tutti regolari sul territorio nazionale, sono stati condotti presso gli uffici del commissariato di Corso del Popolo, e qui multati mentre è stata posta sotto il vincolo del sequestro la merce che i nove sanzionati avevano addosso. Nella fattispecie occhiali, bracciali, collane, vestiti, zaini, borsoni, portafogli, giubbotti, cinture, ecc. Dei nove, due cittadini cingalesi sono stati espulsi con l’intimazione del prefetto di Venezia a lasciare il territorio nazionale entro 15 giorni. Un cittadino dell’India è stato denunciato, e un senegalese è stato a sua volta denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e introduzione e commercio nello stato di prodotti contraffatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora controlli a Sottomarina, nove ambulanti finiscono nei guai

VeneziaToday è in caricamento