Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Stretta sul moto ondoso in Canal Grande, primi controlli in attesa del Piano del Traffico

Si attendono sviluppi da Ca' Farsetti sul tema del moto ondoso e del traffico in Canal Grande, nel frattempo lunedì controllo dei vigili con telelaser. Immediati gli effetti

La situazione del traffico acqueo fuori controllo a Venezia ha suggerito alla polizia locale di Venezia di mettere in atto dei controlli anti moto ondoso in Canal Grande. Come riporta la Nuova Venezia, il servizio di monitoraggio istituito nel pomeriggio di lunedì ha avuto subito i suoi frutti, con la velocità dei mezzi al minimo e un ordine del traffico quasi irreale.

In attesa del Piano del Traffico

Le proteste dei piloti di Actv e dei gondolieri negli ultimi mesi si sono susseguite con grande frequenza, il problema concreto quello di rischiare l'incidente con un traffico acqueo sempre più intenso ed insostenibile. Le zone più critiche sono quelle di Rialto, Rio Novo e della stazione di Santa Lucia. Oltre che San Marco. Sono quindi intervenuti i vigili per dissuadere, almeno per una giornata, il caos in Canal Grande, nell'attesa del nuovo Piano del Traffico in via di elaborazione a Ca' Farsetti. Si tratta di un provvedimento che da molti anni i veneziani attendono, per il quale l'Amministrazione comunale ha interpellato le categorie, le associazioni e anche i cittadini privati. Ascoltando le esigenze di tutti, per trovare la quadra senza il rischio di scontentare (troppo) gli uni o gli altri.

Ponti ed estate, ingorghi "alle porte"

La stagione estiva, quella che prevedrà un nuovo incremento del traffico è ormai alle porte, facilitata anche dalle temperature in rialzo e da condizioni meteo che si stanno assestando. Da una parte c'è chi chiede che si regoli in modo sensibile la velocità - questo in attesa degli sviluppi dal Comune - come i gondolieri, dall'altra chi si vede disponibile a fare un passo indietro come i tassisti, regolando le carovane dei turisti, purché tutti siano disposti a farlo, questo passo indietro. Nel frattempo, per i prossimi ponti del 25 aprile e del primo maggio il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha promesso misure straordinarie per deviare i mezzi in transito ed evitare ingorghi spropositati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta sul moto ondoso in Canal Grande, primi controlli in attesa del Piano del Traffico

VeneziaToday è in caricamento