menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sale sul bus diretto in Germania senza documenti, sospetto portato in questura

Il controllo è scattato nel tardo pomeriggio di venerdì vicino alla stazione ferroviaria di Mestre. Un cittadino nigeriano aveva cercato di eludere i controlli. Sarà espulso dall'Italia

Ha cercato di salire a bordo di un autobus diretto in Germania nella tarda mattinata di venerdì. Pensava fosse la cosa più semplice del mondo: prendo posto su uno dei sedili e aspetto che l'autista mi porti a destinazione. C'è un unico particolare: per poter intraprendere il viaggio tutti i passeggeri (per ovvi motivi, specie in questi giorni turbolenti sul fronte terrorismo) sono tenuti a mostrare al conducente il documento d'identità prima della partenza.

Così è stato anche nella tarda mattinata di venerdì. Un uomo di colore, però, era completamente privo di carta d'identità, permesso di soggiorno e quant'altro. Per questo motivo sul posto è intervenuta la polizia. Gli agenti hanno bloccato il sospetto e l'hanno portato in questura. Inutile sottolineare come i viaggia Italia-Germania e viceversa nelle ultime ore costituiscano un settore perlomeno "sensibile", dopo i fatti di Berlino. L'uomo è stato portato in questura e sottoposto a lunghi accertamenti per capire la sua identità. Alla fine è risultato essere un cittadino nigeriano di 39 anni incensurato. Un irregolare cui al termine delle operazioni sarà consegnato con ogni probabilità un decreto di espulsione da effettuarsi entro 7 giorni. 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento