Il gelo morde, è emergenza coperte per chi dorme per strada: appello alla cittadinanza

La Casa dell'ospitalità di Venezia e Mestre si sta attivando per rispondere alle necessità dei senzatetto. Attivo anche un numero verde per segnalare persone in difficoltà

La nuova ondata di freddo costringe la Casa dell'ospitalità ad attrezzarsi ulteriormente per far fronte a delle serate impegnative sul fronte dell'assistenza ai senzatetto. Da una parte il Comune di Venezia rafforza le iniziative di accoglienza e aiuto alle persone senza dimora, dall'altra la struttura lancia un appello alla cittadinanza chiedendo di dare un sostegno attivo.

Numero verde di soccorso

"Invitiamo tutti a contattare il numero verde 800589266 per segnalare la presenza di persone che dormono in strada al freddo per aiutarci a prestare loro un primo soccorso - scrive la Casa dell'ospitalità - In queste ore di straordinario abbassamento delle temperature stiamo potenziando il nostro servizio di accoglienza e di prima assistenza a chi rimane a dormire per la strada: il numero verde è sempre attivo, una telefonata può salvare una vita".

Emergenza coperte

Chi rimane a dormire in strada rischia la vita, e anche una piccola donazione può fare molto. "Raccogliamo coperte per aiutare chi non ha nemmeno un tetto sulla testa ad affrontare le prossime ore di gelo e di freddo - spiegano i volontari - Se avete coperte e sacchi a pelo potete portarli direttamente nella nostra struttura (in via Santa Maria dei Battuti 1/d, a Mestre) oppure contattateci al numero 041/958409".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento