I dati aggiornati sul coronavirus in provincia e in Veneto al 16 aprile sera

Il bollettino di Azienda Zero mostra un calo del numero delle persone attualmente positive al Covid-19

Il covid-hospital di Jesolo

Sono due i morti registrati nel bollettino Covid-19 emesso da Azienda Zero la sera di giovedì 16 aprile: un uomo di 91 anni di Cannaregio che era ricoverato all'ospedale di Mestre e un 74enne di Chioggia che si trovava all'ospedale di Dolo. La situazione dei malati di coronavirus in provincia di Venezia si mantiene più o meno stabile, con un altro piccolo calo dei ricoveri che porta il totale a 246 (ieri erano 250), di cui 32 in terapia intensiva. Sono così suddivisi: 37 all'Angelo di Mestre (9 in terapia intensiva), 14 al SS. Giovanni e Paolo di Venezia (6), 5 a Mirano (5), 89 a Dolo (8), 2 a Chioggia, 48 a Villa Salus, 1 a San Donà, 40 a Jesolo (4), 10 alla Casa di cura Rizzola di San Donà.

Per quanto riguarda i positivi al tampone: il numero in provincia di Venezia è salito a 2061 (+25 rispetto a stamattina), di cui 1196 attualmente positivi, 150 deceduti e 715 negativizzati. La quota dei negativizzati, come si vede nel grafico in basso, continua ad ampliarsi rispetto alle persone che risultano attualmente positive. Nel Veneto il dato complessivo dei tamponi positivi è 15.219 (+229 rispetto alla mattina), di cui 10.791 persone attualmente positive, 1019 deceduti e 3409 negativizzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento