Tutte le scuole rimarranno chiuse fino al 15 marzo

Lo ha confermato la ministra Azzolina mercoledì pomeriggio

Le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse fino al 15 marzo, università comprese, per arginare la diffusione del coronavirus. Dopo le indiscrezioni delle ultime ore, è arrivata l'ufficialità. Era stato il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina a chiedere un approfondimento al comitato tecnico scientifico, dopo l'incontro tra il premier Giuseppe Conte e i ministri. Poco dopo le 18 Azzolina ha comunicato: «Per il governo non è stata una decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso di sospendere le attività didattiche da domani al 15 marzo».

Scuole chiuse per il Coronavirus

Intanto la Fp Cgil ha chiesto all'amministrazione comunale di Venezia di ridurre le rette dei nidi e delle materne comunali in queste settimane di emergenza Coronavirus. Per il segretario generale Daniele Giordano «sarebbe una scelta opportuna come misura di aiuto per le famiglie che fruiscono di questi servizi e già intrapresa da altre amministrazioni come Padova, Treviso e Verona per restare in Veneto, ma anche a Reggio Emilia e a Ferrara. In questi giorni - attacca Giordano - non abbiamo visto né sentito nulla sull'argomento da parte di un sindaco finora più attento alle ricadute economiche dovute all'emergenza o all'avvio di alcuni cantieri dimenticandosi che, con la chiusura delle scuole molti genitori si trovano in difficoltà perché non sanno a chi lasciare i bimbi dovendo pagare servizi alternativi pur soffrendo una situazione economica già difficile».

Emergenza Coronavirus: nuovo decreto

È arrivato anche il via libera definitivo dell'aula del Senato al decreto legge sull'emergenza coronavirus. Il testo è stato approvato a Palazzo Madama con 234 voti a favore, cinque astenuti e nessun contrario. Gli italiani dovranno cambiare stile di vita almeno per 30 giorni. Niente strette di mano, niente abbracci, basta meeting e congressi, stop alle manifestazioni, anche a quelle sportive. Le partite di calcio, semmai, potranno avvenire solo a porte chiuse. Ma si deciderà nelle prossime ore la soluzione definitiva. Il governo mira anche a potenziare il sistema sanitario, con un aumento del 50% dei posti nelle terapie intensive, quelle più sotto pressione in emergenza coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento