Patriarcato: stop alle messe. Non saranno celebrati Mercoledì delle Ceneri e funerali

La disposizione del Patriarcato di Venezia a seguito di quanto stabilito dalla regione Veneto. Saranno possibili sepolture, ma senza liturgie

Stop alle messe dal Patriarcato di Venezia. A seguito di quanto stabilito oggi dalla regione Veneto, dalla mezzanotte di oggi fino alle 24 di domenica 1 marzo 2020, per evitare gli assembramenti di persone, la diocesi di Venezia ha disposto la sospensione della celebrazione pubblica delle messe, incluse quelle del Mercoledì delle Ceneri e domenicali.

Coronavirus: scuole e musei chiusi

Stop al Mercoledì delle Ceneri

«In sostituzione del precetto festivo e anche del Mercoledì delle Ceneri, inizio della Quaresima, - ha detto il patriarca Francesco Moraglia - i fedeli dedichino un tempo conveniente alla preghiera e alla meditazione, eventualmente anche aiutandosi con le celebrazioni trasmesse tramite radio e televisione». Per i funerali, invece, saranno possibili le sepolture, anche con la benedizione della salma alla presenza delle persone più vicine del defunto, ma purtroppo senza la celebrazione della Santa Messa o di altra liturgia.

Si potrà accedere alle chiese, senza assembramenti

L’accesso alle chiese sarà possibile, salvo il principio di evitare assembramenti di persone, più probabili nel centro storico di Venezia essendo meta di visite turistiche. In tal senso anche la Basilica di San Marco non sarà accessibile. «Come cittadini e credenti - dichiara il patriarca - siamo chiamati a vivere questo momento di difficoltà con senso di responsabilità civica, senza cedere ad allarmismi e a paure ingiustificate. Ci affidiamo alla protezione della Beata Vergine Maria, invocata col titolo di Madonna della Salute».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attività caritative

Le attività caritative continueranno nelle mense dei poveri, distribuendo cestini con i pasti che non potranno però essere consumati all’interno delle strutture, e nei dormitori, attraverso un presidio sanitario garantito dalle pubbliche autorità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento