Clini torna in libertà: il gip gli revoca i domiciliari per peculato

L'ex ministro dell'Ambiente, veneziano d'adozione, era stato arrestato un mese e mezzo fa circa. Una volta libero si è detto felice e soddisfatto

Corrado Clini (©TM News Infophoto)

L'ex ministro dell'Ambiente Corrado Clini, rappresentante del governo di tecnici guidato da Mario Monti, è tornato in libertà. Il 26 maggio scorso era stato arrestato con l'accusa di peculato. Ora il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ferrara ha disposto la revoca dei domiciliari poiché, come spiega l'avvocato difensore di Clini, sono cessate le esigenze cautelari che avevano portato alla misura restrittiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ex responsabile dell'Ambiente, veneziano d'adozione dopo aver lavorato per decenni in laguna e aver abitato per lungo tempo nel territorio di Mirano, si è detto contento e soddisfatto della decisione del gip (arrivata a un mese e mezzo dall'arresto). E non poteva essere altrimenti. Clini era indagato per peculato nell'ambito dell'inchiesta su un finanziamento di 54 milini per un progetto umanitario in Iraq. La procura gli ha contestato di averne distratti, in concorso, 3,2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento