menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Corruzione", Tsuroplis è stato condannato a tre anni di reclusione

All'ex presidente di Ames contestata una mazzetta da 20mila euro consegnata dai fratelli Poletti per alcuni posti auto al Tronchetto

Condannato per corruzione l'ex presidente di Ames, Statis Tsuroplis. La sentenza lunedì pomeriggio, dopo che il pubblico ministero aveva chiesto una pena a sei anni di reclusione senza alcuna attenuante. La Procura contestava al dirigente una presunta mazzetta che avrebbe intascato nel 2009 in cambio della concessione di alcuni posti auto al Tronchetto.

Non solo, ne avrebbe pretesa una seconda dello stesso valore, senza però riuscire a ottenerla. A promettere il pagamento della seconda mazzetta i fratelli Arrigo e Ugo Poletti, ex proprietari del Venezia Calcio. L'accusa all'inizio era di concussione, dopodiché si è trasformata in corruzione. Nella prima fattispecie di reato è il pubblico ufficiale che pretende soldi per l'erogazione del servizio, mentre nella seconda il pubblico ufficiale li accetta. All'inizio quindi si parlava solo della bustarella che sarebbe dovuta arrivare nelle tasche di Tsuroplis, poi anche di quella che sarebbe stata effettivamente erogata. Ora per corruzione potrebbero ritrovarsi indagati anche gli stessi fratelli Poletti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento