menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iuav, nuove proposte formative: Interior design, Teatro e Beni Architettonici

L'Università intercetta ancora una volta le tendenze contemporanee indirizzando l'offerta formativa alla creazione di profili innovativi, flessibili e interdisciplinari


Spaziano dalla laurea triennale all’alta formazione le nuove proposte formative dell’Università Iuav di Venezia: dal prossimo anno accademico sarà attivato l’indirizzo di “Interior Design” nel corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia, partirà il corso di laurea magistrale in Teatro e Arti performative, novità assoluta nel panorama universitario nazionale, prenderà infine avvio la Scuola di specializzazione Iuav in Beni Architettonici e del Paesaggio.

L’Università Iuav intercetta ancora una volta le tendenze contemporanee nel mondo dell’architettura e del design, delle arti e dell’heritage, indirizzando l’offerta formativa alla creazione di profili professionali innovativi, flessibili e interdisciplinari. L’indirizzo di Interior Design è pensato per costruire una figura – oggi particolarmente ricercata – di designer di spazi progettati a partire dalla persona e dalle sue esigenze. Un vero e proprio umanista, in grado di comprendere tendenze, esigenze, stili di vita e consapevole di quanto l’ambiente costruito possa influire positivamente sul benessere e sulla salute di chi lo vive. Un “regista” che agisce da mediatore all’interno di un team di lavoro, facendo dialogare architettura, allestimento, grafica e design. L’indirizzo di Interior Design è aperto a 60 partecipanti. Il direttore del corso, Alberto Bassi, sarà a disposizione di chi vorrà conoscere e approfondire nel corso di un web seminar dedicato, visibile nel sito Iuav: www.iuav.it il 29 maggio alle 14.30.
 
Unico in Italia, il corso di laurea magistrale in Teatro e Arti Performative offre un percorso di studi in cui gli insegnamenti teorici si intrecciano con laboratori sperimentali, workshop e seminari condotti da artisti e professionisti della scena internazionale. A contatto con le pratiche contemporanee più avanzate e con importanti compagnie e società della scena italiana, gli studenti avranno l’opportunità di approfondire sia le pratiche artistiche, progettuali e tecniche (per diventare regista, scenografo, performance artist, coreografo, multimedia designer), sia l’ambito della curatela teatrale e della comunicazione (per lavorare come curatore, direttore artistico e organizzativo, project manager, esperto di comunicazione, promozione, documentazione). 
I posti disponibili sono 23 più 6 riservati a studenti extra UE. Annalisa Sacchi, Massimiliano Ciammaichella e Monica Centanni, docenti del corso, saranno a disposizione di chi vorrà conoscere e approfondire con un web seminar dedicato, visibile nel sito Iuav: www.iuav.it il 30 maggio alle 12.
 
Arricchisce l’offerta dell’alta formazione la nuova Scuola di specializzazione Iuav in Beni Architettonici e del Paesaggio, un percorso biennale di carattere fortemente internazionale che rispecchia la riconosciuta tradizione d’insegnamento e ricerca dell’Università Iuav di Venezia in tutte le tematiche inerenti il rapporto tra l’antico e il nuovo: dall’ambito urbano e paesaggistico a quello del singolo edificio, anche tramite il coinvolgimento dei maggiori progettisti e studiosi che operano oggi in questo settore. Tra le opportunità a disposizione degli specializzandi, oltre alla possibilità di frequentare a Venezia alcuni importanti cantieri di restauro, vi sarà anche quella di avvalersi dei laboratori Iuav, strutture specializzate in diversi campi come l'analisi dei materiali antichi, la scienza delle costruzioni e l'antisismica, la fotogrammetria e gli impianti. La Scuola, diretta dal professor Mario Piana, è aperta a 25 frequentanti che riceveranno una elevata qualificazione professionale nel campo del restauro, della tutela e della conoscenza del patrimonio architettonico e del paesaggio.
 
"Con l'apertura di nuovi corsi, a livelli e in campi diversi, Iuav persegue la sua politica di adeguamento dell'offerta didattica – ha dichiarato il rettore Iuav, Alberto Ferlenga. – Se da un lato la Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio colma una lacuna non più accettabile a Venezia, proponendo una idea aggiornata del restauro e del riuso alle più diverse scale, dall'altro il corso magistrale di Teatro si rinnova ampliando il suo spettro di attività. Del tutto inedito, poi, è l'indirizzo di Interior che si colloca nell'ambito di Design e interpreta una domanda di formazione pressante e strettamente collegata ai settori produttivi presenti nel territorio".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento