menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le proteste (dal sito salviamovenezia.wordpress.com)

Le proteste (dal sito salviamovenezia.wordpress.com)

Corteo in Canal Grande nonostante il divieto: partecipanti denunciati

Un centinaio di cittadini hanno raggiunto con 30 barche il bacino di San Marco proprio mentre passava l'imbarcazione da crociera "Queen Victoria". L'iniziativa era stata vietata dal prefetto

Non hanno rispettato il divieto del prefetto Cuttaia e hanno inscenato la loro protesta nel bacino di San Marco. Questo pomeriggio manifestanti con striscioni e musica a bordo di una trentina di imbarcazioni a remi e a motore hanno dato vita a un piccolo corteo acqueo contro il transito nel canale della Giudecca delle grandi navi da crociera.

I manifestanti, aderenti al comitato 'No grandi navi in laguna', si sono radunati a San Marcuola e lungo il Canal Grande hanno attraversato la città fino a San Marco, proprio mentre giungeva, in uscita dalla Marittima verso il mare, la nave da crociera 'Queen Victoria' della Cunard Cruise. Dalle barche si sono levati palloncini con la scritta "fuori le grandi navi dalla laguna" così come sono comparsi striscioni che invitavano allo stop al transito dei colossi del mare e al rispetto di Venezia.

Gli aderenti al comitato hanno lanciato slogan con megafoni e attirato l'attenzione dei crocieristi anche con fumogeni colorati. Le barche con i manifestanti - controllate dalle forze dell'ordine - si sono tenute a debita distanza dal natante crocieristico e non si sono verificati problemi di ordine pubblico. La manifestazione lungo il Canal Grande non era stata autorizzata e su ciò si era espresso negativamente il consigliere comunale Beppe Caccia che ha chiesto di cancellare "l'assurdo divieto a manifestare in Canal Grande imposto nel 2009 dal decreto dell'allora ministro Maroni". In ogni caso la Digos ha identificato tutti coloro facevano parte del corteo, che saranno denunciati.

 

Gli agenti inoltre verificheranno con polizia municipale e Actv se l’iniziativa ha comportato intralcio o ritardo alla navigazione dei vaporetti. Nel caso verranno presi provvedimenti. La questura fa sapere che sono in corso di valutazione le misure amministrative da adottare a seguito di eventuali violazioni delle normative sulla navigazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento