menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il corteo (foto Walter Dabalà)

Il corteo (foto Walter Dabalà)

Degrado e abusivismo a Venezia, il corteo di cittadini in centro storico

La manifestazione, domenica alle 14. Partenza da piazzale Roma e arrivo a Rialto. A sfilare, i residenti, per una maggiore sicurezza

Un corteo da piazzale Roma fino a Rialto per dimostrare che Venezia "è ancora dei veneziani". A sfilare, alcune centinaia di residenti, che domenica, a partire dalle 14, hanno fatto sentire la propria voce, per dire basta al degrado in un centro storico che negli ultimi tempi ne ha viste di cotte e di crude, tra turisti dai comportamenti quantomeno bizzarri (se non maleducati), venditori abusivi e micro-criminalità.

La "manifestazione", senza simboli partitici (bandiera di San Marco invece ben accetta), ha percorso la Strada Nova alla volta della Pescheria. Il tutto si è svolto in maniera tranquilla, pacata. "Non è una manifestazione - hanno detto gli organizzatori - ma solo un atto d'amore legato a tre temi specifici: degrado, abusivismo e criminalita", per il decoro di quello che è "patrimonio dell'Unesco".

Nessuno sfondo politico, solo il simbolo marciano, che pendeva da molte delle abitazioni, tra piazzale Roma e Rialto. Nel volantino di presentazione si invitavano infatti i partecipanti a portarsi un vessillo del leone alato: "Metteteli anche sui balconi delle case e sulle vetrine dei negozi, la bandiera marciana è testimonianza che a Venezia ci sono anche i veneziani", si sottolineava.

Durante l'estate, foto e video di atteggiamenti irrispettosi nei confronti della città lagunare erano stati postati sui social network ed erano diventati subito virali. Sempre sul web era nata la reazione di chi, a Venezia, ci vive tutti i giorni. "Pensiamo che sia giunto il momento di far nascere qualcosa di importante per la gente che vive e ama Venezia, le isole e Mestre - avevano dichiarato i promotori - sentiamo che la gente ha voglia di esserci, per evitare lo sfascio più totale e lo sprofondamento nel degrado irreversibile". Tra gli obiettivi dell'iniziativa contribuire a "costruire una sempre maggiore partecipazione per proteggere la città e i suoi cittadini".

L'INNO DI SAN MARCO DEL CORTEO (FACEBOOK)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento