Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La preoccupazione degli operai Ilnor sfila tra le calli di Venezia VD

La preoccupazione dei dipendenti Ilnor, lo stabilimento di Gardigiano di Scorzè da giorni al centro delle cronache, giovedì mattina è sfilata tra le calli di Venezia fino a raggiungere palazzo Ferro-Fini. La fabbrica naturalmente è rimasta chiusa, con solo due figure reperibili: l'addetto al settore elettrico e quello meccanico. E' sciopero da parte dei dipendenti del sito di via Moglianese, che in oltre un centinaio hanno protestato contro i venticinque esuberi annunciati dalla dirigenza e il possibile trasferimento di alcuni uffici nella sede del gruppo a Brescia. Obiettivo del corteo farsi sentire durante la seduta del Consiglio regionale: le rappresentanze sindacali vorrebbero incontrare il presidente dell'assemblea Robero Ciambetti durante una pausa per far sì che la voce dei lavoratori raggiunga anche le alte sfere istituzionali. I manifestanti hanno dato poi vita a un presidio in Calle Larga XXII Marzo. Dopodiché l'attenzione si sposta al prossimo 7 ottobre, quando i sindacati incontreranno i vertici della proprietà, la Eredi Gnutti di Brescia. Il giorno seguente assemblea dei lavoratori, per decidere quale strada intraprendere. Il timore è che queste novità negative siano un'anticipazione della possibile chiusura dello stabilimento

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento