Cronaca Santa Croce / Piazzale Roma

Sciopero dei trasporti aerei e un corteo per il clima: venerdì di disagi. A braccia incrociate i bancari

La manifestazione contro l'emergenza climatica è diretta a Ca' Farsetti, dove i gli attivisti intendono chiedere alle istituzioni un maggior impegno per l'ambiente. Disguidi negli aeroporti veneti per l'astensione di 24 ore. Incrociano le braccia i dipendenti Mps

È un altro venerdì di disagi per Venezia: dopo lo sciopero del trasporto pubblico locale venerdì scorso, oggi, 24 settembre, fino a mezzanotte incrociano le braccia gli aeroportuali con un presidio al Marco Polo di Tessera dalle 10.30 con rallentamenti e ritardi previsti specie nelle partenze. I giovani della protesta contro il cambiamento climatico intanto hanno organizzato un corteo da piazzale Roma alle 9, diretto da Strada Nuova verso Ca' Farsetti, per tornare a sensibilizzare sull'inquinamento dopo i dati di Legambiente di pochi giorni fa che hanno assegnato la maglia nera a Mestre per il valore del Pm10 nell'aria. A partire dalle 9, in poco tempo si sono radunate diverse centinaia di persone.

Incrociano le braccia anche i bancari di Monte dei Paschi di Siena in tutto il Veneto per l’intera giornata. I sindacati denunciano l’esclusione dei rappresentanti degli addetti del gruppo bancario senese dalla discussione in corso sulle sorti del gruppo. «Una banca dove l’azionista di maggioranza è lo Stato cioè la comunità nazionale, sta andando verso un cambiamento totale di proprietà, assetti, condizioni di lavoro e di vita di migliaia di lavoratori senza che finora ci sia stato il benché minimo dialogo con il Sindacato - dice Giancarlo Pederzolli, segretario generale di First Cisl Veneto -  La Banca rischia lo ‘spezzatino’ e i lavoratori hanno un futuro incerto, ma tutto viene trattato non come un problema della comunità ma come una semplice operazione di aggregazione da libero mercato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei trasporti aerei e un corteo per il clima: venerdì di disagi. A braccia incrociate i bancari

VeneziaToday è in caricamento