Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Via Dante Alighieri

Stop alla violenza sulle donne: giovedì sera a Musile magliette bianche e rosse in corteo

La manifestazione partirà alle 21 da piazza XVIII giugno e arriverà in via Dante. Presenti vari sindaci del Veneto Orientale. Mazzo di fiori deposto davanti all'abitazione di Mariarca

Magliette bianche e rosse in corteo per dire stop alla violenza sulle donne. Saranno centinaia, uomini e donne a Musile di Piave giovedì sera, e sfileranno a partire dalle 21 in piazza XVIII giugno. Al loro fianco anche vari sindaci del Veneto orientale. Il corteo arriverà in via Dante, fino all'abitazione di Mariarca, la 38enne uccisa dall'ex marito a coltellate, dove per l'occasione verrà deposto un mazzo di fiori.

Le attività commerciali esporranno drappi ai loro ingressi, presenti le associazioni che lavorano sul territorio. E' tutto pronto nella cittadina per l'iniziativa organizzata dall'amministrazione comunale. Prima del corteo sono previsti alcuni interventi da parte dell'amministrazione comunale, a cominciare dal sindaco, Silvia Susanna, che ha fortemente voluto questo momento di riflessione sul grave problema della violenza domestica e di genere. Prenderà poi la parola il presidente del Centro Antiviolenza e Antistalking, la Magnolia e il comandante dei carabinieri di San Donà di Piave, il capitano Dario Russo. Assieme a loro, per l'occasione, anche alcuni familiari della giovane vittima. Alla serata è stato invitato anche il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, e l'assessore ai servizi sociali, Manuela Lanzarin. Quindi tutti i primi cittadini della Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale, che sfileranno con le fasce tricolori in rappresentanza delle rispettive comunità. Non mancheranno le donne del Comitato "Se non ora quando" di San Donà di Piave e i referenti di Soroptimist International Italia, club di San Donà-Portogruaro. In piazza il Comune distribuirà per l'occasione circa 300 magliette bianche e rosse.

"Vogliamo che da questa serata esca un messaggio forte - spiega il sindaco Silvia Susanna - nei confronti di un tema che come istituzioni, ma anche come cittadini, dobbiamo fronteggiare con unità d'intenti. Musile per l'occasione si vestirà interamente di bianco e rosso: uomini, donne, associazioni, attività commerciali e cittadini provenienti da tutta la Città Metropolitana, e non solo. Saranno tutti in prima linea. Le donne non devono avere paura, devono ribellarsi e denunciare alle forze dell'ordine ogni fatto spiacevole, anche se considerato di poco conto. I Comuni, al contempo, devono fare la loro parte: noi a Musile abbiamo istituito un apposito sportello, nato dalla sinergia con il centro La Magnolia e pensato per tutelare le donne in difficoltà attraverso una consulenzagratuita psicologica e legale. Nella Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale - continua Silvia Susanna- abbiamo inoltre siglato un protocollo di contrasto alla violenza di genere tra comuni del sandonatese e del portogruarese. Un tavolo che ora si unisce per dare ancora più forza a questa battaglia. Vogliamo che la serata di domani sia solo l'inizio di un percorso, per tutto il nostro territorio: nessuna donna deve essere lasciata sola". 

Per l'iniziativa il comandante della polizia locale di Musile di Piave ha emesso un'ordinanza di regolamentazione temporanea della circolazione nelle vie centrali del capoluogo. Il transito sarà vietato a tutti i veicoli nelle arterie interessate dal corteo fino al termine dell'iniziativa. La manifestazione verrà ripresa in diretta Facebook dallo Studio 3A per i familiari della vittima a Torre del Greco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alla violenza sulle donne: giovedì sera a Musile magliette bianche e rosse in corteo

VeneziaToday è in caricamento