La Costa Victoria si è diretta verso il mar Tirreno

Escluse le opzioni di attraccare a Venezia o Trieste. Il governatore Zaia si era detto contrario per l'impossibilità di fornire cure adeguate a eventuali contagiati

La nave da crociera Costa Victoria, con 1.400 persone a bordo tra equipaggio e personale, ha oltrepassato lo stretto di Messina e sta attendendo un ok dalle autorità italiane per poter attraccare in uno dei porti del Tirreno. La compagnia ha spiegato di avere già escluso l'arrivo al porto di Venezia, dove avrebbe dovuto giungere originariamente il 28 marzo, e anche a Trieste, come seconda ipotesi. Ciò per non impattare su territori già fortemente colpiti dall'emergenza Coronavirus, e perché l'obiettivo è individuare anche un veloce collegamento aeroportuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I passeggeri della nave sono in gran parte di nazionalità australiana, nessuno è italiano. Ieri dalla Grecia si era appreso che una passeggera della Victoria, durante una sosta a Creta, era risultata positiva al Covid-19 ed è quindi stata ricoverata all'ospedale di Heraklion. In questi giorni il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha ribadito più volte la contrarietà ad eventuali attracchi di navi da crociera a Venezia. «Abbiamo dato la nostra totale indisponibilità - ha detto - perché, sapendo che a bordo ci sono 1.400 persone e non sapendo quanti siano contagiati, non possiamo garantire delle cure serie a gente che arrivi dall'esterno. Siamo in emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Tutte le Municipalità al centrodestra tranne Venezia: chi sono i nuovi presidenti

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento