menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle tappe del "tour"

Una delle tappe del "tour"

Al "tour" tra gli imprenditori in crisi si presentano tre parlamentari su trenta

A segnalarlo è Federcontribuenti, titolare dell'iniziativa "on the road". Mercoledì il presidente Paccagnella ha accompagnato i politici tra aziende in difficoltà "aperte per crisi" a Ferragosto

"Ha risposto al nostro appello solo un parlamentare su dieci, anzi meno. Ma siamo soddisfatti lo stesso". Questo il commento di Marco Paccagnella, presidente di Federcontribuenti Veneto che ha organizzato mercoledì tra Padova e Venezia un tour delle aziende "aperte per crisi". L'associazione, che da anni combatte contro gli abusi di Equitalia e delle banche nei confronti delle imprese, aveva mandato 30 inviti ad altrettanti deputati di Camera e Senato, per un incontro "on the road" con imprenditori in difficoltà nella morsa tra il fisco e la stretta del credito.

Di quelli contattati direttamente ha risposto solo Marco Stradiotto, parlamentare del Pd, scrive in una nota l'associazione. "Letto dell'iniziativa sui quotidiani si sono aggregati anche la europarlamentare leghista Mara Bizzotto e l'ex leghista ora al gruppo misto Alberto Filippi. Altro esponente di spicco della politica veneta che ha raccolto l'sos di Federcontribuenti Raffaele Zanon, già assessore e consigliere regionale del Pdl, ora presidente di Veneto Innovazione".

"A loro va il nostro ringraziamento - spiega Marco Paccagnella - agli altri spediremo la cartella stampa dell'iniziativa: fin che i nostri parlamentari si godono cinque settimane di riposo retribuito dai cittadini, ci sono migliaia di imprenditori che fanno letteralmente i salti mortali per resistere alla crisi. Sapevamo che la data non era agevole, l'abbiamo scelta apposta. Ma che su 30 si presentino 3 parlamentari invitati mi sembra quantomeno sconfortante".

I politici hanno visitato l'azienda di Roberto Meneghello, imprenditore di Vigonza in difficoltà per ritardi di ormai quasi un anno relativi a un lavoro realizzato per conto del Genio civile in provincia di Belluno e non ancora pagati. Poi si sono spostati a Campagna Lupia, dove ad attenderli c'era Sauro Sartori, imprenditore del settore delle costruzioni, che vanta crediti da centinaia di migliaia di euro nei confronti dello Stato per il fallimento delle aziende di cui era creditore a sua volta.


A guidare il pullmino che ha trasportato giornalisti e politici Moreno Dal Pian, titolare dell'omonima azienda di Creazzo, nel Vicentino, con drammatici problemi di liquidità in quanto alcune amministrazioni locali per cui lavora ritardano puntualmente i pagamenti, in forza del patto di stabilità, e le banche non gli concedono più credito. "Mi chiedo - ha concluso Paccagnella - con che coraggio i parlamentari che non sono venuti ad ascoltare le storie di queste persone, torneranno a breve a chiedere il voto ai propri elettori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento