menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La riva della Ca' d'Oro sprofonda in acqua, la colpa è dell'incuria

L'anno scorso su quelle stesse pietre pericolanti un pontile di legno per lo scarico merci, ancora oggi materiali edili appaiono sotto la porta d'acqua

La riva della Ca' d'Oro rischia di finire a fondo. L'allarme viene lanciato dal Gazzettino, che domenica ha riportato sulle sue pagine la situazione drammatica in cui ormai versa la porta d'acqua di palazzo Giusti, con pietre sgretolate e cedimenti continui.

INCURIA E ABUSI – La riva d'acqua del palazzo storico che dà sul Canal Grande ormai appare quasi completamente sprofondata. I masegni a fianco del museo statale sembrano essere rimasti vittima di qualche scossa sismica particolarmente potente, ma per trovare i veri responsabili della rovina del monumento non serve andare fino al centro della Terra. L'anno scorso sulla riva incerta era poggiato un pontile per il carico e scarico merci, adesso, dopo i primi crolli, la struttura in legno è sparita ma sotto la porta d'acqua si vedono fin troppo spesso tubature e materiali di ogni tipo. Trovare un altro posto dove lasciare questi elementi probabilmente è difficile, ma questo non giustifica l'incuria che sta letteralmente sbriciolando le pietre della riva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento