menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla Camera di commercio quasi 10 milioni di euro per le imprese

Nonostante il periodo di crisi (o soprattutto per questo) nel 2012 l'Ente camerale ha speso un terzo del bilancio per aiutare chi era in difficoltà

Superano gli otto milioni di euro, ma di fatto sfiorano i dieci, le risorse concretamente erogate dalla Camera di Commercio di Venezia lo scorso anno per sostenere il sistema economico provinciale provato dalla crisi. Martedì il Consiglio camerale, riunitosi nella sede di Venezia, ha approvato il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2012 e i vari documenti allegati.

Su una manovra nell’ordine dei 24 milioni di euro per quanto riguarda gli oneri della gestione corrente, ben 8 milioni e ventimila euro, pari al 33,53 per cento, sono stati effettivamente erogati direttamente sulla Promozione, ossia per gli interventi economici a sostegno dell’economia provinciale. Una cifra importante, superiore di 285mila euro rispetto a quella, già rilevante, destinata con il precedente Bilancio di esercizio 2011, e che rappresenta il 91 per cento dei fondi iscritti alla Promozione nel Bilancio preventivo aggiornato al luglio del 2012: ciò significa che quasi tutte le risorse previste sono state concretamente e rapidamente assegnate.

Ma a questa somma vanno aggiunte anche le quote associative per il sostegno delle attività - che pure vanno a beneficio del sistema delle imprese - dell’Unioncamere e di Veneto Promozione, per una cifra che si aggira sul milione e 900mila euro, e che quindi fa salire la spesa promozionale integrata con il sistema a circa dieci milioni di euro.

“Questo cospicuo pacchetto di risorse, peraltro, accanto a filoni per così dire tradizionali, è stato riversato su interventi che riteniamo fondamentali per aprire anche nuove prospettive di sviluppo per il nostro territorio e per i nostri imprenditori. Penso ad esempio, al milione e 80 mila euro già assegnati alle centinaia di imprese che hanno fatto domanda di partecipazione alla nostra campagna bandi di finanziamento 2012, che prevedeva diverse misure innovative come quella relativa alle imprese creative, per lo più giovanili, alle reti d’impresa, agli asset immateriali e alla green economy", spiega il segretario generale dell’Ente camerale, dottor Roberto Crosta.

“Sappiamo bene che la situazione della nostra economia provinciale è delicata e difficile - aggiunge il presidente della Camera Giuseppe Fedalto - il 2012 si è chiuso con un saldo negativo tra imprese nate e cessate di 1549 unità, e nel primo trimestre di quest’anno è andata ancora peggio. Per questo il Consiglio e la Giunta della Camera di Commercio di Venezia lo scorso anno hanno compiuto uno sforzo e un sacrificio assolutamente straordinari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento