Danneggia auto e vetrine, poi aggredisce i carabinieri: arrestato

Il protagonista è un giovane straniero che la scorsa notte ha seminato il panico in centro a Musile

Un passante e due guardie giurate che controllavano la zona lo hanno notato mentre vagava in piazza Libertà, di fronte alla chiesa di Musile di Piave, in piena notte e danneggiava le vetrine delle attività commerciali e le auto parcheggiate in zona. Hanno chiamato i carabinieri che, pochiminuti dopo, lo hanno fermato, anche se con qualche difficoltà. 

Infatti il giovane, nordafricano privo di documenti, all'arrivo dei militari della stazione di Meolo, dopo essere stato inizialmente bloccato da una guardia giurata si è agitato ancora di più, aggredendoli. Per questo è stato arrestato. Con lui aveva una dose di cocaina e oltre 1.300 euro in contanti. Il tutto è stato posto sotto sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento