rotate-mobile
Cronaca Cavallino-Treporti

Cavallino, la conta dei danni del maltempo: 7 milioni, quasi tutti a strutture private

È la prima stima inviata dal Comune alla Regione in seguito al downburst abbattutosi sul litorale il 10 agosto. Scehde compilate anche da cittadini privati. Danni maggiori nel turismo

Oltre 7 milioni di euro, a tanto ammonta un primo quadro dei danni subiti nel patrimonio pubblico, privato e delle attività economico-produttive di Cavallino-Treporti colpite dal fortunale del 10 agosto. Il conteggio è stato spedito mercoledì alla Regione Veneto, meno di due settimane dopo la devastazione. Da parte del Comune una lista delle spese sostenute e di quelle che avrà intenzione di sostenere. Circa 200 mila euro per la prima emergenza: rimozione e movimentazione degli alberi, ramaglie e materiali e stoccaggio in discarica. Inseriti anche i costi per gli interventi su infrastrutture viarie e di trasporti e sugli edifici e strutture pubbliche.

Ricognizione sul territorio

«Assieme all’ingegner Gallimberti e agli uffici tecnici abbiamo fatto una ricognizione delle spese di prima emergenza che l’ente ha sostenuto - comunica la sindaca Roberta Nesto - Oltre a queste, sono stati stimati interventi strutturali urgenti su infrastrutture viarie e dei trasporti che necessitano di una sistemazione più approfondita, dovuta in particolare alla caduta degli alberi e alle radici che hanno divelto marciapiedi e strade, nonché danneggiato alcuni edifici pubblici rilevanti. La cifra che abbiamo stimato si aggira intorno agli 800 mila euro. Riteniamo opportuno intervenire al più presto per ripristinare le alberature rimosse e intervenire nella viabilità. È importante che ora anche il governo sostenga gli interventi dovuti a questa calamità naturale. L’incontro con il sottosegretario Baretta avrà anche questa finalità».

Privati e aziende

Raccolti anche i dati presentate le attività economiche-produttive, le categorie maggiormente colpite dal fortunale. Ammonta a circa 6 milioni di euro i danni che le strutture ricettive, le attività e le aziende agricole hanno dichiarato. Il Comune ha inviato inoltre le schede che i privati cittadini. Già una cinquantina tra residenti ed ospiti presenti nella località balneare hanno presentato il proprio resoconto. Una ricognizione che raccoglie danni ad auto, camper e roulotte, danni a tetti e coperture per un totale stimato che si aggira intorno ai 100 mila euro.

Colpiti turismo e agricoltura

Per Nesto si tratta solo di una prima stima. «I danni maggiori - spiega - si contano nel settore del turismo. Duramente colpita anche l’agricoltura, settore già fortemente penalizzato. I dati finora in nostro possesso sono sicuramente parziali visto che raccoglieremo le richieste di risarcimento danni fino al 10 settembre secondo i modelli predisposti dalla Regione e che si possono scaricare dal sito istituzionale. Da considerare anche che coloro che sono coperti da assicurazione si sono già attivati per intraprendere questa strada».

Sportello per i cittadini

Si ricorda che nelle giornate di venerdì 1 e 8 settembre, dalle 10 alle 12 presso l’ufficio tecnico del Comune, sarà aperto lo sportello con i tecnici e i professionisti delle categorie degli architetti e dei geometri, che saranno a disposizione per aiutare i cittadini nella compilazione del modello. Chi si rivolgerà dovrà portare con sé la documentazione fotografica, la documentazione dell’immobile e i preventivi del danno.

Baretta in visita il 31 agosto

Giovedì 31 agosto è prevista la visita del sottosegretario all’economia Pier Paolo Baretta a Cavallino-Treporti. Un appuntamento importante in cui la sindaca esporrà le priorità d’intervento che la località ora si trova ad affrontare legate anche ai vincoli ambientali e di legge speciale che caratterizzano il territorio comunale. «Abbiamo organizzato anche un incontro con gli agricoltori e i campeggi, le categorie maggiormente colpite dal maltempo – spiega Nesto - L’incontro sarà inoltre occasione per discutere degli aspetti paesaggistici e storico-culturali del paese, come ad esempio Batteria Pisani. Nel pomeriggio Baretta farà visita al territorio, in particolare alle attività danneggiate, e incontrerà il gruppo dei Civici Pompieri di Cavallino-Treporti che nei giorni di emergenza sono stati impegnati nelle operazioni di soccorso e messa in sicurezza di tutto il territorio. Al sottosegretario Baretta - conclude - chiederemo in particolare un aiuto nel risarcimento danni e un intervento normativo che ci consenta di far fronte alle esigenze del nostro territorio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavallino, la conta dei danni del maltempo: 7 milioni, quasi tutti a strutture private

VeneziaToday è in caricamento