Daspo per un giovane scoperto ad avere un rapporto per strada con una prostituta

In tutto quattro multe la notte scorsa a Marghera. Finora sono una trentina le persone allontanate per effetto del nuovo regolamento di sicurezza urbana

Via Fratelli Bandiera

Gli agenti della polizia locale lo hanno sorpreso a consumare la prestazione per strada, appartato con una lucciola dietro a un camion in sosta. Così un ventenne peruviano residente a Mestre è stato punito con il daspo, come previsto dal nuovo regolamento di sicurezza urbana, oltre che con una multa di 350 euro e una sanzione supplementare di 100 euro. Il tutto è successo la notte scorsa in via Fratelli Bandiera, a Marghera, dove anche altri tre clienti sono stati sanzionati con verbali da 350 euro ciascuno: un italiano di 52 anni residente a Rovigo, un turco 30enne di Mestre e un somalo, sempre 30enne, di Treviso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Daspo urbani

Il Comando della polizia locale fa sapere che, fino a questo momento, sono circa 180 i verbali notificati a clienti di prostitute nell'anno in corso, senza alcun recidivo. Per quanto riguarda i daspo urbano, finora ne sono stati disposti una trentina per spaccio o consumo di stupefacenti sulla pubblica via, per ubriachezza molesta, per bivacchi nei giardini pubblici e per altri comportamenti contrari al decoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento