Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Si avvicina il processo per Dekleva, la prima udienza sarà il 13 marzo

Il giudice per le indagini preliminari Marta Paccagnella ha concesso il rito abbreviato dopo l'istanza consegnata dai legali del marito di Lucia Manca, accusato di omicidio volontario

Renzo Dekleva con la compagna

Si terrà il 13 marzo prossimo con rito abbreviato la prima udienza del processo a Renzo Dekleva, l'uomo rinviato a giudizio per l'omicidio della moglie Lucia Manca, avvenuto nel veneziano il 7 luglio del 2011. In una breve udienza, il gip Marta Paccagnella ha ascoltato le parti (i legali di Dekleva, il pubblico ministero Francesca Crupi e l'avvocato di parte civile Antonio Bondi) e quindi ha fissato la data.

Dekleva non ha mai ammesso proprie responsabilità nell'omicidio, chiudendosi dopo l'arresto in un silenzio assoluto. Lucia Manca, bancaria di 54 anni, era scomparsa dalla sua abitazione di Marcon il 7 luglio 2011; i resti del suo corpo erano stati rinvenuti il 6 ottobre successivo - e riconosciuti dai Ris il 3 novembre 2011 - sotto un viadotto di Cogollo del Cengio, nel Vicentino. Le indagini condotte dai carabinieri avevano portato ad accentrare i sospetti sul marito della bancaria veneziana, un uomo che, in base alle risultanze degli investigatori, aveva una sorta di doppia vita sentimentale, che Lucia voleva interrompere con la separazione.

Tra gli elementi di indagine dei carabinieri a carico di Dekleva ci sarebbero i segnali di una serie di celle telefoniche nel percorso da casa sua alla zona impervia del vicentino, captato in quel di Rubano, nel Padovano, ma anche contraddizioni nelle testimonianze, e un biglietto autostradale con le sue impronte sequestrato al casello di Piovene Rocchette, non molto distante dal luogo dove fu trovata cadavere Lucia Manca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si avvicina il processo per Dekleva, la prima udienza sarà il 13 marzo

VeneziaToday è in caricamento