menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Crisi e maltempo? Teniamo bene" Stagione estiva, bilancio ok

Nonostante le numerose difficoltà, l'assessore provinciale al Turismo Giorgia Andreuzza è soddisfatta. "Numeri in crescita rispetto al 2013"

“Nonostante la crisi, abbiamo tenuto bene”. A dichiararlo è l’assessore al Turismo della Provincia di Venezia, Giorgia Andreuzza, commentando i dati sui flussi italiani e stranieri nel periodo estivo. Il bilancio è positivo, nonostante il maltempo di luglio e agosto e nonostante le ristrettezze economiche che condizionano soprattutto il turismo interno. La stagione turistica veneziana nel periodo da gennaio a settembre 2014 ha registrato complessivamente, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, una crescita sia in termini di arrivi, con 7 milioni e 261 mila 777 visitatori (+1,53%) e una sostanziale tenuta nelle presenze, 31 mila 585 mila 145 (+0,68%). Buona la risposta sul fronte estero che registra un aumento sia in termini di arrivi del +1,17% che di presenze +1,30%, in testa sempre la Germania che raggiunge quasi il 25% sul totale delle presenze straniere nel nostro territorio.
 
Anche il turismo italiano segnala un aumento negli arrivi di +2,67%, e una lieve contrazione delle presenze, -0,88%, il che significa permanenze negli alberghi più brevi, e indice comunque che l’interesse  del  turista verso il Veneziano resta rivolto  in particolar modo verso la destinazione Città d’Arte, che registra il segno sempre  positivo raggiunge nel periodo il +6,10% negli arrivi e un +13,87% nelle presenze italiane rispetto al 2013.

“La crisi economica che ha penalizzato i bilanci delle famiglie,  il maltempo che ha fortemente caratterizzato quest’anno, le polemiche sulle previsioni meteo, sono  aspetti che hanno effettivamente inciso sulla stagione turistica 2014 – ha commentato Giorgia Andreuzza -. E nonostante tutto, questi risultati con il segno più ci fanno ben sperare nelle prossime stagioni, per una decisa ripresa di un settore fondamentale della nostra economia».
 
“Dai dati arrivati alla chiusura di settembre emerge che il territorio provinciale ha saputo mantenere e riacquistare i suoi standard, nonostante le difficoltà che sono state vissute durante tutto il corso di questi mesi – è il pensiero del presidente di APT Enrico Miotto -. Possiamo dire che il dato complessivamente raccolto nel ricettivo del territorio veneziano ci soddisfa, è positivo, segno che abbiamo fatto un buon lavoro di squadra, in  sinergia con tutto il comparto turistico».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento