menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Municipale tira le somme: in 8 mesi quasi 80mila multe. In 305 beccati con lucciole

I dati li ha presentati il sindaco Brugnaro durante un convegno a Portogruaro. Riguardano l'attività della Municipale da inizio anno: 20 pusher bloccati, 4.300 multe ad abusivi

Controllo del territorio e lotta all’abusivismo, differenze di ruoli tra polizia locale e polizia giudiziaria, sicurezza stradale e riqualificazione urbana. Questi i temi al centro del convegno promosso venerdì pomeriggio nella sala consiliare del municipio di Portogruaro dal titolo “Sicurezza: sinergia tra le Forze dell’ordine – il ruolo della Polizia Locale”.

Al dibattito hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco della città metropolitana di Venezia, Luigi Brugnaro, il capo di Gabinetto del prefetto di Venezia, Natalino Manno, l’assessore alla Sicurezza e polizia locale della Regione Veneto, Cristiano Corazzari, il sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore, oltre a numerosi esponenti delle forze dell’ordine locali. “La sicurezza non è il vessillo di una parte ma sta alla base dello sviluppo economico di una città – ha dichiarato il sindaco della città metropolitana di Venezia, Luigi Brugnaro – Solo se ci impegniamo e facciamo squadra tra sindaci nel chiedere al governo più poteri in tema di sicurezza e ordine pubblico, possiamo portare nuove imprese a investire nelle nostre città, creando opportunità di lavoro. La città metropolitana, come scritto nello statuto, è aperta a tutti. Il leone di San Marco ha una storia che viene da lontano e sotto questo simbolo possiamo ritrovarci uniti”.

Infine il sindaco ha voluto evidenziare quanto la polizia locale di Venezia ha fatto nei primi otto mesi dell’anno. Per quanto riguarda l’attività di contrasto allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti sono stati colti in flagranza 20 spacciatori, è stato sequestrato oltre 1 chilo di droga (eroina, cocaina, marijuana, hashish) e sono stati effettuati 181 servizi di vigilanza antidroga (46 servizi al parco Albanese di Mestre, 50 servizi in via Monte San Michele, via Cappuccina, via Fogazzaro, 19 servizi in via Piave e piazzale Bainsizza, 6 servizi in piazza Ferretto, piazzale Candiani, 60 servizi in campo Santa Margherita.

Per quanto riguarda le attività di contrasto ai reati predatori, sono stati colti in flagranza 35 borseggiatori mentre per le attività di contrasto alla prostituzione su strada sono state elevate 305 sanzioni amministrative ai clienti. In ultimo, in materia di attività di contrasto al degrado e al commercio abusivo sono state elevate 4.387 sanzioni amministrative relative al decoro e al commercio abusivo ambulante itinerante. Per quanto riguarda la sicurezza stradale sono stati rilevati complessivamente 728 incidenti stradali, che hanno visto coinvolte 1.729 persone (548 feriti e 7 deceduti). Sono stati controllati complessivamente 2.442 documenti di circolazione, di cui 28 sequestrati per falsità, e sono state eseguite 187 perizie per conto della Procura.

Infine, per quanto riguarda la violazione di norme del codice della strada, sono state rilevate 76.471 multe per superamento limiti di velocità, 7.965 per violazioni impianti semaforici, 327 per omessa revisione obbligatoria, 135 per mancata assicurazione obbligatoria 133 per mancato uso cinture di sicurezza, 98 per l’uso di apparecchiature telefoniche, 33 per ebbrezza da alcool e 4 per alterazione psicofisica da sostanze stupefacenti. Il tutto per 36.388 punti della patente decurtati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento