Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

I bollettini regionali di oggi riportano 6 morti. Complessivamente calano leggermente i ricoverati gravi

Ci sono due nuovi decessi, per quanto riguarda la provincia di Venezia, registrati nel bollettino Covid-19 emesso da Azienda Zero la sera di martedì 31 marzo. Sommati a quelli di stamattina diventano 6: tre all'ospedale di Dolo (un 83enne e una 93enne di Mira, morti il 30 marzo, e un 77enne di Chioggia, morto oggi); uno a Jesolo (un 84enne di San Donà), uno a Chioggia (una 81enne del posto) e uno a Mestre (un uomo 85enne di Favaro).

I pazienti ricoverati per coronavirus in provincia sono 294, dei quali 59 in terapia intensiva: la variazione, rispetto ai dati precedenti, è molto contenuta. Ecco come sono suddivisi: 64 all'Angelo di Mestre, 18 al Ss. Giovanni e Paolo di Venezia, 11 a Mirano, 108 a Dolo, 27 a Villa Salus e 66 a Jesolo. A questi si aggiungono 14 persone collocate nella casa di cura Rizzola di San Donà, che accoglie pazienti in fase di dimissione, con sintomi non gravi.

Altri dati aggiornati al 31 marzo sera: in provincia di Venezia il totale dei casi attualmente positivi al tampone è 1038, cioè + 22 rispetto alla mattina (il dato non include le persone che nel frattempo sono tornate "sane", ovvero negative al test), a Padova 2026, a Treviso 1306, a Verona 2037, a Vicenza 1145, a Belluno 409, a Rovigo 123. Il totale del Veneto è 8359, esclusi i "negativizzati". Nell'intera regione 19.945 persone si trovano in isolamento domiciliare (positivi più loro contatti), di questi 4252 nella nostra provincia. Da rilevare che, considerando tutte le terapie intensive del Veneto, si registra un -4 nel numero di ricoverati gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un altro fronte su cui sono impegnate le Ulss è quello delle case di riposo, che sono considerate luoghi particolarmente sensibili a causa dell'età e della fragilità delle persone che vi sono ospitate. Per quanto riguarda l'Ulss 3, è in corso un piano di tamponi che coinvolgerà 3.850 ospiti e 1.710 operatori, tra dipendenti e non, distribuiti in 31 strutture. Ad oggi ne sono stati eseguiti 368 agli ospiti e 266 sul personale. Tra gli ospiti, si registrano 26 anziani in isolamento preventivo, 6 positivi, 7 ricoverati e 2 deceduti; per quanto riguarda il personale, invece, si registrano 31 in isolamento preventivo, 9 positivi, nessun ricovero né decesso. Il direttore Giuseppe Dal Ben ha ribadito l'importanza di continuare a seguire le indicazioni e restare in casa il più possibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento