menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Slot accese fuori orario: ma i gestori dei locali hanno il pulsante "anti vigili" sul bancone

In quattro occasioni, tra Marghera e Mestre, la polizia locale è entrata e si è trovata gli apparecchi spenti ma i clienti imbufaliti. Da inizio anno sono state 112 le sanzioni

Videogiochi accesi oltre gli orari consentiti dal regolamento comunale, anche nonostante fossero già arrivati ammonimenti da parte della polizia locale. Sono state numerose le sanzioni assegnate dal Corpo nei confronti di gestori di esercizi con slot machine o macchinari simili: da inizio anno, secondo una nota del Comune, le multe scattate sono state 112. I controlli sono stati condotti dagli agenti del Nucleo attività produttive di terraferma, con l'obiettivo di tutelare la salute pubblica e contrastare le varie forme di ludopatia. Ma i commercianti hanno preso le loro contromisure: in 4 locali, infatti, i gestori avevano installato un tasto di spegnimento dei videogiochi situato sul bancone, in modo da evitare guai nel momento in cui gli uomini in divisa entravano per un sopralluogo. 

"I clienti 'incastrano' i gestori"

“Le proteste dei giocatori – rende noto la polizia locale - sono il segno evidente dell’infrazione compiuta. Nell’ultimo sopralluogo gli agenti sono stati ringraziati da un anziano che nell’ultima settimana aveva già perso 700 euro. Il giro d’affari nel 2016 è stato di 80 miliardi di euro. La stima dei giocatori patologici è di 250mila persone, una popolazione pari a una città come Verona. Lo Stato incassa più di 8 miliardi dalle slot che nel 2015 in Italia erano 418.210”.

Nei guai esercizi di Marghera e Mestre

Nei guai in generale sono finite realtà situate a Marghera in via Beccaria, in via Trieste e in via Longhena, a Mestre in via Aleardi e in viale San Marco. Per aver reiterato il comportamento scorretto, alla sanzione pecuniaria di 166 euro per violazione all’articolo 14 del Regolamento comunale in materia di giochi, è stata disposta come sanzione accessoria la prima chiusura per tre giorni. Altri 16 locali sono stati sanzionati già due volte e si attendono ora i provvedimenti di chiusura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento