menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'aria migliora a Venezia e Mestre, sforamenti del pm10 diminuiscono

Tra crisi e meteo più clemente si è superata la soglia di guardia meno rispetto al passato. Ma siamo ancora sotto alle indicazioni dell'Europa

Sono ancora troppi. Ma diminuiscono. "Nel corso del 2013 si è registrata una sensibile riduzione dei giorni di superamento delle emissioni di PM10. Si tratta dei dati più bassi degli ultimi dieci anni". Ad affermarlo è l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin, che sottolinea come a determinare il miglioramento abbiano concorso anche le condizioni meteo meno sfavorevoli e la crisi economica, che induce a consumare meno benzina per i propri spostamenti. I giorni in cui si è registrato il superamento dei livelli di PM10 nelle diverse centraline sono stati rispettivamente a Bissuola 55, contro i 76 del 2012, a Sacca Fisola 44, contro 71, in via Tagliamento 56, contro 97. L'Unione Europea imporrebbe di superare la soglia di 50 µg/m³ per non più di 35 volte all'anno. C'è ancora da lavore dunque.
 
"In via Beccaria a Marghera - continua Bettin - trattandosi di una centralina di recente installazione, manca il confronto con i precedenti in quanto il 2013 è il solo anno completo per il quale i dati sono disponibili. Il dato merita comunque una considerazione perché è il più elevato: 74 giorni. La cosa colpisce anche perché si tratta di una centralina che rileva il cosiddetto "background urbano", cioè, in pratica, il fondo di emissione medio e non solo quello derivante dal traffico strettamente locale. E’ evidente - sottolinea l'assessore - che la centralina di via Beccaria è posta a un crocevia di fattori di emissione importanti che, insieme all’intenso traffico locale, registra ciò che viene emesso, a poca distanza, dal tratto finale della Romea, dal tratto iniziale della tangenziale e dal traffico che si immette dall’autostrada sulla grande rotatoria e poi, attraverso le diverse bretelle e la rotonda di piazzale Parmesan, da e per il centro urbano". Anche per questo, dunque, l'amministrazione locale ha deciso di rendere viali urbani via Beccarla e via Trieste.

Per ottenere risultati, però, secondo il rappresentante della giunta Orsoni, è necessaria una politica di area vasta, su scala regionale e macroregionale, che è soltanto nei poteri delle amministrazioni regionali e dello Stato. "Il suo impegno, spiace constatarlo, è ancora totalmente insufficiente - attacca Bettin - Solo il contesto meteo e solo il lavoro dei Comuni stanno producendo, finora, risultati positivi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento