menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia crogiolo di culture, ormai un giovane su quattro è straniero

Tra i residenti del Comune tra i 18 e 29 anni il 23,08% è figlio di immigrati, la cui popolazione diminuisce dell'1% rispetto al 2012

Venezia crogiolo di culture. Lo è stata ai tempi della Serenissima, lo è anche oggi. Anche se in modo diverso. I dati del Comune di Venezia in fatto di cittadini stranieri regolari sul territorio (per la parte irregolare si possono solo fare supposizioni) parlano di una popolazione di 32598 abitanti. Un numero elevato, che per l'80,99% si concentra come era prevedibile in terraferma.

A livello globale per la prima volta, però, gli stranieri residenti nel territorio comunale diminuiscono in termini assoluti, passando dai 32929 del 2012 ai 32598 del 2013. Se quindi le statistiche riportano un -1 per cento (+4,6 per cento nel 2012), la proporzione con il resto della popolazione rimane invariata: 12,2% era dodici mesi fa, 12,2% è ora. Ciò sta a indicare che anche gli italiani se ne sono andati dal comune capoluogo alla stessa maniera.

La tabella più significativa, però, è un'altra: quella che riguarda la fascia di età tra i residenti totali e gli immigrati. Dai dati, infatti, si scopre che tra i giovani tra 18 e 29 anni la percentuale di giovani stranieri è del 23,08%. In pratica un giovane su quattro non è italiano. Crogiolo di culture, appunto. Con le sue opportunità e anche le inevitabili problematiche. Perché in età da lavoro (dai 18 ai 44 anni) un residente su cinque è una persona immigrata.

Se le acquisizioni della cittadinanza italiana aumentano in maniera considerevole di anno in anno (354 nel 2013, 273 nel 2012, 194 nel 2011), le nazionalità più rappresentate in territorio lagunare sono quella moldava (5231), bengalese (5093), romena (4048), ucraina (2405), cinese (2404) e albanese (1605). A seguire le innumerevoli altre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento