menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due milioni di turisti al mese: "Ok gennaio-giugno, poi malissimo"

Diffusi dalla Provincia i dati relativi al primo semestre 2014: oltre 12 milioni di turisti, ma fanno paura le statistiche balneari di luglio e agosto

Dodici milioni di turisti nel primo semestre del 2014, mediamente due milioni al mese. E’ questo il dato principale che emerge dalle statistiche diffuse mercoledì dalla Provincia di Venezia e commentate dall’assessore competente Giorgia Andreuzza. I numeri dicono che nonostante le difficoltà climatiche il movimento turistico veneziano è cresciuto ulteriormente rispettato allo stesso periodo del 2013: gli arrivi segnano un +4,10% pari a tre milioni e 550mila, le presenze sono aumentate del 5,66% con 11 milioni e 657mila visitatori.
 
Il monitoraggio sugli arrivi e le presenze ci aiuta a capire l’andamento della stagione in corso. Sono numeri che si riferiscono ai primi sei mesi dell’anno, quando  la stagione era appena iniziata, con qualche anticipazione di caldo estivo – commenta la Andreuzza -. Ma se questi numeri sono positivi, mancano ancora all’appello i dati di luglio e agosto, mesi chiave per la stagione turistica in generale, soprattutto per il balneare, e importanti per capire quanto abbiano effettivamente inciso sul settore da un lato il maltempo che quest’anno ha funestato il nostro territorio in luglio e agosto,  con molte disdette dell’ultima ora, e dall’altro la crisi economica che continua a penalizzare  i bilanci delle famiglie”.
 
“Nonostante i segnali incostanti nel corso dei primi cinque mesi del 2014 nel comparto balneare,  con la chiusura del mese di giugno il flusso turistico è incrementato all’incirca del 5% sia per gli arrivi che per le presenze, rispetto al primo semestre del 2013. Il dato riguardo sia il mercato estero che il mercato domestico – analizza il presidente di APT Enrico Miotto -. Nei primi sei mesi abbiamo assistito ad un trend positivo dei turisti italiani giunti nelle nostre località.  Con giugno e l’avvio della stagione estiva abbiamo avuto la conferma dell’attrazione da parte del turista internazionale per le spiagge veneziane, dove la destinazione balneare ha accolto il 57% delle presenze del flusso turistico provinciale e ha conquistato il primato dei turisti che hanno pernottato in provincia di Venezia”.

Nel settore balneare va registrato l’aumento della Germania (+8,55% sugli arrivi) seguita dall’Austria (+8.22% sugli arrivi) e dalla Polonia (+19,09); segno positivo anche per Svizzera e Ungheria. In flessione la Francia (con -2,43% sugli arrivi), Stati Uniti (- 4.46% di arrivi e il Belgio (-8,18% arrivi). La città d’arte mantiene un segno positivo con una crescita complessiva, +2,21% negli arrivi e +5,99% nelle presenze. L’entroterra veneziano manda un segnale positivo in termini di arrivi (+3.07%) a fronte di una contrazione delle presenze (-2,76%).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento