Cronaca Jesolo

Un tratto di lungomare di Jesolo dedicato alla super sciatrice Deborah Compagnoni

La passeggiata che le sarà dedicata è compresa tra il 25° accesso al mare di via Bafile e via Oriani. Il 25 agosto si terrà la cerimonia di intitolazione

La stella di Deborah Compagnoni brillerà sul lungomare antistante piazza Mazzini. Comune di Jesolo e Federconsorzi Arenile, la realtà che raggruppa e rappresenta tutti i gestori di consorzi e stabilimenti della spiaggia della città, hanno deciso il tratto che prenderà ufficialmente il nome della grande campionessa. La passeggiata a lei dedicato è compresa tra il 25° accesso al mare di via Bafile e via Oriani, vicino a due grandi stelle come Umberto Veronesi e Andrea Bocelli. La cerimonia di intitolazione è in programma per mercoledì 25 agosto, alle 21, in piazza Aurora.

«Per noi, e per i nostri ospiti - commenta il sindaco Valerio Zoggia - tutta la spiaggia è bella e merita di avere una sua stella. È stato deciso, in accordo con Federconsorzi, l’assegnazione di quel tratto di Lungomare che, ne siamo convinti, farà molto piacere a quella che, come sportivi, ma anche come cittadini di Jesolo organizzatori di questo evento unico nel suo genere, consideriamo come la “nostra” campionessa».

«Siamo onorati di assegnare il tratto di passeggiata a Deborah Compagnoni, la sciatrice più vincente di sempre - gli fa seguito il presidente di Federconsorzi Arenili, Renato Martin - e non vediamo l’ora di vederlo brillare con il suo nome e di vedere lei, magari con la sua famiglia, passeggiare nel Lungomare e fare vacanza nella nostra città. Il fatto che sia anche Ambassador delle Olimpiadi invernali di Milano e Cortina del 2026 rende la scelta ancora più importante».

La carriera di Deborah Compagnoni

Tre volte medaglia d’oro alle Olimpiadi invernali di Albertville 1992, Lillehammer 1994 e Nagano 1998, nelle specialità dello slalom gigante e super gigante a cui si aggiunge un argento, sempre a Nagano nello slalom speciale. Ai risultati olimpici si aggiungono le vittorie ai mondiali, con tre ori nelle gare in Sierra Nevada nel 1996 e a Sestriere nel 1997. Poi le conquiste nella Coppa del mondo, tutte nelle discipline dello slalom supergigante, gigante e speciale: in totale 44 podi con ben 16 vittorie tra il 1992 e il 1998. Un palmares di tutto rispetto che le ha permesso di essere ancora oggi la sciatrice italiana con più vittorie all’attivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tratto di lungomare di Jesolo dedicato alla super sciatrice Deborah Compagnoni

VeneziaToday è in caricamento