menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il mare restituisce i cadaveri di due delfini, strana morte "simultanea"

I corpi di due esemplari si sono arenati sulla spiaggia di Jesolo e Cavallino. Forse un altro sarebbe stato avvistato sull'arenile di Chioggia

Se nella laguna di Venezia si assiste a una morìa dei pesci tipici di quell'habitat, nelle acque del litorale jesolano le vittime sono di ben altra natura. Due delfini domenica pomeriggio sono stati trascinati a riva dalla corrente e dalle onde. Uno si è arenato verso le 17 nel tratto di spiaggia antistante un camping di Cavallino-Treporti, l'altro invece è stato avvistato nell'arenile di Jesolo. E' mistero per ora sui motivi della loro morte "simultanea". Un altro esemplare, poi, più o meno nelle stesse ore, si sarebbe arenato anche nel litorale chioggiotto, ma è un ritrovamento ancora tutto da dimostrare. Sul loro cadavere a un primo esame esterno non sarebbero state ravvisate eventuali ferite causate da eliche di imbarcazioni.

MORIA DI PESCI ANCHE IN LAGUNA

La vicenda potrà quindi essere chiarita solo al termine degli esami necroscopici sui delfini, che verranno condotti nei laboratori dell'università di Padova al centro veterinario di Legnaro. I due (o tre) esemplari morti potrebbero far parte di un piccolo branco di cinque mammiferi avvistato qualche settimana fa. Il mare quindi potrebbe non aver finito di restituire i corpi degli animali. Potrebbero arrivarne altri.

PINNA "PAUROSA" A JESOLO: ERA UN DELFINO

A CHIOGGIA TORNANO I DELFINI - VIDEO

LA CARCASSA DEL DELFINO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

  • Cronaca

    Buco nell'asfalto, strada chiusa a Torre di Mosto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento